• user
  • it
    • fr
    • de
    • en
    • es
Foto

Bologna

Superficie: 141 km2 | Popolazione: 390636 | Altitudine: 54 m slm
Bologna ha le seguenti frazioni: Lavino di Mezzo, Quarto Superiore, San Nicolò di Villola e Quartieri di Bologna

Perché Bologna?

È una grande città

Vacanze a Bologna - weekend e idee di viaggio per il tuo tempo libero

0/100

Stai organizzando una vacanza o un fine settimana a Bologna? Vuoi conoscere le principali informazioni turistiche di Bologna? Su Visititaly trovi guide e suggerimenti scritte dalla redazione, esperienze di viaggio dei navigatori che, come te, hanno scelto Bologna come meta per trascorrere il proprio tempo libero. Consulta interessanti proposte per un weekend a Bologna e idee vacanza per scoprire Bologna con i suggerimenti di viaggio di Visititaly.

Sotto i portici di Bologna

BOLOGNA, bellissima località dell'Emilia Romagna

Bologna, città universitaria

Bologna, antica città a misura d'uomo.

Musei di Bologna

La torre degli Asinelli

La fontana del Nettuno

Il Santuario della Madonna di San Luca

Il centro storico di Bologna

Palazzo del Podestà

Bologna, culla del genio di Pier Paolo Pasolini

4 motivi per visitare Bologna

Dove dormire

Hotel San Felice - >Bologna

Hotel San Felice

Bologna

I Portici Hotel Bologna - >Bologna

I Portici Hotel Bologna

Bologna

Art Hotel Novecento - >Bologna

Art Hotel Novecento

Bologna

Art Hotel Commercianti - >Bologna

Art Hotel Commercianti

Bologna

Hotel Metropolitan - >Bologna

Hotel Metropolitan

Bologna

Zanhotel Regina - >Bologna

Zanhotel Regina

Bologna

Zanhotel Il Canale - >Bologna

Zanhotel Il Canale

Bologna

Zanhotel Tre Vecchi - >Bologna

Zanhotel Tre Vecchi

Bologna

Grand Hotel Majestic gia' Baglioni - >Bologna

Grand Hotel Majestic gia' Baglioni

Bologna

Hotel Al Cappello Rosso - >Bologna

Hotel Al Cappello Rosso

Bologna

Hotel Paradise - >Bologna

Hotel Paradise

Bologna

Hotel Holiday - >Bologna

Hotel Holiday

Bologna

Hotel Touring - >Bologna

Hotel Touring

Bologna

Hotel Centrale - >Bologna

Hotel Centrale

Bologna

Hotel Porta San Mamolo - >Bologna

Hotel Porta San Mamolo

Bologna

Albergo San Vitale - >Bologna

Albergo San Vitale

Bologna

Art Hotel Orologio - >Bologna

Art Hotel Orologio

Bologna

Hotel Corona d'Oro 1890 - >Bologna

Hotel Corona d'Oro 1890

Bologna

Hotel Internazionale - >Bologna

Hotel Internazionale

Bologna

Royal Hotel Carlton - >Bologna

Royal Hotel Carlton

Bologna

Hotel Palace - >Bologna

Hotel Palace

Bologna

Hotel Atlantic - >Bologna

Hotel Atlantic

Bologna

Le Stanze Del Carro - >Bologna

Le Stanze Del Carro

Bologna

Antica Residenza D'Azeglio - >Bologna

Antica Residenza D'Azeglio

Bologna

Casa Ilaria - >Bologna

Casa Ilaria

Bologna

6 Di Casa Marconi - >Bologna

6 Di Casa Marconi

Bologna

Hotel San Giorgio - >Bologna

Hotel San Giorgio

Bologna

Hotel Donatello - >Bologna

Hotel Donatello

Bologna

Palazzo Trevi Charming House - >Bologna

Palazzo Trevi Charming House

Bologna

Palazzo Trevi Charming House occupa un intero edificio in stile tradizionale bolognese a 1 km da Piazza Maggiore, e offre camere eleganti con TV satellitare a schermo piatto, aria condizionata e connessione Wi-Fi gratuita. Arredate con gusto ed eleganza, le sistemazioni presentano pavimenti in parquet, mobili in legno e set per la preparazione di tè/caffè; inoltre, all'arrivo vi verrà consegnato un codice privato di accesso insieme alle chiavi del vostro alloggio, e riceverete anche una bottiglia di vino e un cestino di frutta di benvenuto nella Vostra camera. La prima colazione vi attende n

Biocasamia - >Bologna

Biocasamia

Bologna

Mua' - >Bologna

Mua'

Bologna

Hotel University - >Bologna

Hotel University

Bologna

Best Western Hotel San Donato - >Bologna

Best Western Hotel San Donato

Bologna

Nuovo Hotel Del Porto - >Bologna

Nuovo Hotel Del Porto

Bologna

Hotel Accademia - >Bologna

Hotel Accademia

Bologna

Ospitalità San Tommaso d'Aquino - >Bologna

Ospitalità San Tommaso d'Aquino

Bologna

Situata in pieno centro a Bologna, accanto alla Basilica di San Domenico, intorno ad essa, da otto secoli è nato e vive il Convento Patriarcale di San Domenico, ricco di storia, spiritualità, arte e cultura. In un contesto silenzioso e confortevole, in una buona posizione per raggiungere la Fiera di Bologna. Poco distanti troverete facilmente le fermate dell’Autobus e del Taxi, per giungere in breve tempo presso l’Aeroporto G. Marconi, la Stazione Ferroviaria e la Fiera di Bologna. L’Ospitalità San Tommaso offre gratuitamente la prima colazione e la connessione internet Wi-Fi in tutta la struttura, inoltre all’interno dell’edificio è presente una cappella e una palestra con accesso libero. Tutte le camere sono moderne e luminose, dotate di aria condizionata, bagno privato, TV, telefono e riscaldamento con regolazione autonoma alcune con vista sul giardino con lo sfondo dell’abside della Basilica Patriarcale di San Domenico. Il Ristorante presente all’interno della struttura serve piatti della tradizione emiliano-romagnola e classiche specialità italiane. (chiuso la Domenica) Personale cordiale e familiare sarà a vostra disposizione per informazioni e consigl

Casa Vacanza Via Gessi 1 - >Bologna

Casa Vacanza Via Gessi 1

Bologna

HOTEL SAN DONATO - >Bologna

HOTEL SAN DONATO

Bologna

Hotel San Donato: il tuo hotel 4 stelle in centro a Bologna! Il BEST WESTERN Hotel San Donato è situato nel centro di Bologna, a pochi passi dalle Due Torri e da Piazza Maggiore, le principali attrazioni turistiche della città. Collocato all’interno di Palazzo Malvasia, uno stabile storico ma completamente ristrutturato, l’Hotel San Donato offre camere spaziose e confortevoli in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di soggiorno. All’interno dell’Hotel sono a disposizione dei clienti un fornito bar, una sala riunioni in grado di ospitare fino a 40 persone e un parcheggio esterno a pagamento. L’hotel è raggiungibile da Via San Vitale percorrendo Via Benedetto XIV. All’ultimo piano dell’Hotel San Donato è collocata una spaziosa terrazza panoramica con vista sui tetti tradizionalmente rossi della città e sulle torri medievali. Scegli subito la tua offerta e prenota un soggiorno davvero indimenticabile!

B&B CENTRALE - >Bologna

B&B CENTRALE

Bologna

BEST WESTERN HOTEL MAGGIORE - >Bologna

BEST WESTERN HOTEL MAGGIORE

Bologna

Il Best Western Hotel Maggiore di Bologna, nelle immediate vicinanze sia del centro storico sia delle principali vie di comunicazione, è la sistemazione ideale per coloro i quali desiderano visitare la città e al tempo stesso godere di tutti i vantaggi e le opportunità di un’ottima struttura alberghiera. Con le sue 50 camere finemente arredate, le sale riunioni, l’accesso wi-fi e un personale multilingue dà l’opportunità di godere momenti di relax e cultura nella vivace città emiliana.

GRAND HOTEL ELITE - >Bologna

GRAND HOTEL ELITE

Bologna

ALLORO SUITE HOTEL - >Bologna

ALLORO SUITE HOTEL

Bologna

HOTEL DEL BORGO - >Bologna

HOTEL DEL BORGO

Bologna

HOTEL DUE TORRI - >Bologna

HOTEL DUE TORRI

Bologna

ALBERGO GIARDINETTO - >Bologna

ALBERGO GIARDINETTO

Bologna

HOTEL BOLOGNA - >Bologna

HOTEL BOLOGNA

Bologna

L'Hotel Bologna in centro a Bologna è un albergo una stella. L'albergo dispone di ristorante. Hotel Bologna offre delle tariffe in camera doppia tra i 50,00 e i 200,00 euro per notte a presona. vicino stazione, sauna e ascensore rendono il soggiorno confortevole a Bologna.

4 Viale Masini Design Hotel - >Bologna

4 Viale Masini Design Hotel

Bologna

Suite Hotel Elite - >Bologna

Suite Hotel Elite

Bologna

Hotel Blumen - >Bologna

Hotel Blumen

Bologna

Millennhotel - >Bologna

Millennhotel

Bologna

NH Bologna De La Gare - >Bologna

NH Bologna De La Gare

Bologna

AC Bologna Hotel - >Bologna

AC Bologna Hotel

Bologna

UNA Hotel Bologna - >Bologna

UNA Hotel Bologna

Bologna

Il Convento Dei Fiori Di Seta - >Bologna

Il Convento Dei Fiori Di Seta

Bologna

Hotel Il Guercino - >Bologna

Hotel Il Guercino

Bologna

Best Western Hotel Re Enzo - >Bologna

Best Western Hotel Re Enzo

Bologna

Zanhotel Europa - >Bologna

Zanhotel Europa

Bologna

Aemilia Hotel Bologna - >Bologna

Aemilia Hotel Bologna

Bologna

Hotel Astoria - >Bologna

Hotel Astoria

Bologna

Hotel Sant'Orsola - >Bologna

Hotel Sant'Orsola

Bologna

Hotel Pedrini - >Bologna

Hotel Pedrini

Bologna

Mercure Bologna Centro - >Bologna

Mercure Bologna Centro

Bologna

Starhotels Excelsior - >Bologna

Starhotels Excelsior

Bologna

Minisuite - >Bologna

Minisuite

Bologna

Minisuite propone lussuosi miniappartamenti elegantemente arredati completi di angolo cottura attrezzato per soggiorni di lavoro o una sosta di piacere. La posizione fortemente strategica di fronte alla stazione centrale permette di raggiungere il centro storico a piedi e con qualche fermata di bus, i maggiori ospedali, il quartiere fieristico e l'aeroporto. Minisuite e' il perfetto connubio tra la comodita di casa tua e il lusso di un 5 stelle.

A Casa Di Gio' - >Bologna

A Casa Di Gio'

Bologna

Bed and Breakfast . Il Bed and Breakfast "A casa di Giò" è gestito dalla Sign. Giovanna con la collaborazione dei figli Martina e Simone. Il B&B è collocato nella prima periferia di Bologna, non distante dal famoso Policlinico S.Orsola e quindi dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Bologna che è ubicata all'interno del complesso, adiacente peraltro all'Ospedale Malpighi , non distante dalla tangenziale ( per direzionarsi facilmente verso tutti i sbocchi autostradali e verso l'Areoporto "Guglielmo Marconi" ), centro storico facilmente raggiungibile , ottima posizione per raggiungere la zona " Fiera " e nelle immediate vicinanze la stazione "Rimesse". Altrettanto accessibile è la Stazione Centrale dei treni. Zona ben servita da mezzi pubblici, farmacie, bar, ristoranti, pizzerie, parrucchieri, forno, fruttivendoli, abbigliamento, edicole e tanto altro.

Ca' de' Fiori - >Bologna

Ca' de' Fiori

Bologna

Ca’ de’ Fiori è un appartamento che offre affitti per brevi periodi per turismo, lavoro o qualunque altra necessità di soggiorno a Bologna in una casa dotata di tutte le comodità come a casa tua. Siamo in una posizione strategica ... vicino all’uscita 6 della tangenziale (4minuti di auto), a due passi dalla stazione (1,5 Km con autobus diretto),attaccati alla fiera. Sono presenti 4 posti letto in 2 ampie camere da letto ciascuna dotata di2 letti (più eventuale lettino per bambino) con ampia cucina abitabile e bagno. Il prezzo è da intendersi per l’intero appartamento e e può variare in base al periodo e/o alle persone presenti.; in linea di massima le tariffe sono: 80-100 Eu per notte fino a 6 notti 450-550 Eu la settimana 1600-1800 Eu al mese sono inoltre richiesti 50 Eu per le pulizie finali. Contattaci per conoscere il prezzo esatto. Per informazioni www.cadefiori.it oppure telefona al 328-9280324.

Hotel Fiera - >Bologna

Hotel Fiera

Bologna

Best Western City Hotel - >Bologna

Best Western City Hotel

Bologna

Savhotel - >Bologna

Savhotel

Bologna

Unaway Bologna Fiera - >Bologna

Unaway Bologna Fiera

Bologna

Astor Hotel - >Bologna

Astor Hotel

Bologna

Arcoveggio Hotel - >Bologna

Arcoveggio Hotel

Bologna

HC3 Hotel - >Bologna

HC3 Hotel

Bologna

Novotel Bologna Fiera - >Bologna

Novotel Bologna Fiera

Bologna

B4 Bologna Tower - >Bologna

B4 Bologna Tower

Bologna

Savoia Hotel Country House Bologna - >Bologna

Savoia Hotel Country House Bologna

Bologna

Savoia Hotel Regency - >Bologna

Savoia Hotel Regency

Bologna

Hotel Marco Polo - >Bologna

Hotel Marco Polo

Bologna

Quality Hotel Michelino Bologna Fiera - >Bologna

Quality Hotel Michelino Bologna Fiera

Bologna

Hotel Maxim - >Bologna

Hotel Maxim

Bologna

Centro Turistico Città di Bologna - >Bologna

Centro Turistico Città di Bologna

Bologna

Hotel Imperial - >Bologna

Hotel Imperial

Bologna

Ramada Encore Bologna Fiera - >Bologna

Ramada Encore Bologna Fiera

Bologna

Holiday Inn Express Bologna Fiera - >Bologna

Holiday Inn Express Bologna Fiera

Bologna

CDH My One Hotel Bologna - >Bologna

CDH My One Hotel Bologna

Bologna

Hotel Tuscolano - >Bologna

Hotel Tuscolano

Bologna

Hotel Cosmopolitan Bologna - >Bologna

Hotel Cosmopolitan Bologna

Bologna

Hotel Corticella - >Bologna

Hotel Corticella

Bologna

Hotel Amadeus - >Bologna

Hotel Amadeus

Bologna

Sheraton Bologna Hotel & Conference Center - >Bologna

Sheraton Bologna Hotel & Conference Center

Bologna

Airport Hotel Bologna Centro Congressi - >Bologna

Airport Hotel Bologna Centro Congressi

Bologna

Hotel La Pioppa - >Bologna

Hotel La Pioppa

Bologna

Agriturismo Prato Grande - >Loiano

Agriturismo Prato Grande

Loiano (25 Km)

L' Agriturismo Prato Grande si trova in uno spettacolare punto panoramico del Comune di Loiano, in provincia di Bologna, a soli 35 km dalla Toscana. Soggiornando in questa magnifica struttura si ha l'opportunità di svagarsi all'aria aperta, fare diverse attività sportive e rilassarsi in tutta calma; casa vacanze adatta sia per i giovani che per le famiglie con i bambini.

Hotel Brianza - >Calderara di Reno

Hotel Brianza

Calderara di Reno (5 Km)

Hotel Caselle - >San Lazzaro di Savena

Hotel Caselle

San Lazzaro di Savena (6 Km)

Passo Riva House - >Castenaso

Passo Riva House

Castenaso (8 Km)

Passo Riva House è un "Appartemento Turistico" di nuova costruzione situato nella periferia est di Bologna in Comune di Castenaso a 10 km dal Centro di Bologna, a pochi minuti dal quartiere Fieristico, vicino al Policlinico S. Orsola e al Centro Protesi INAIL Vigorso in zona tranquilla e silenziosa. (vedi mappa) L' alloggio al piano terreno, dispone della propria entrata indipendente, di un ampio terrazzo esterno e del parcheggio riservato. (vedi photo-gallery) Gli interni, di nuovo arredo, dispongono di un ampio soggiorno con angolo cottura, camera da letto, bagno e antibagno. Possono alloggiarvi comodamente fino a 4 persone e la cucina, a richiesta, viene approvigionata quotidianamente per la prima colazione. L'ambiente climatizzato assicura un confortevole soggiorno sia in estate che in inverno. [Wi-Fi gratuita] è un servizio gratuito e, aggiunto agli altri, permette a Passo Riva House di rientrare nella scala più prestigiosa della categoria: tre soli. (vedi classificazione)

Villa Maddaleni - >Calderara di Reno

Villa Maddaleni

Calderara di Reno (8 Km)

A due passi dall'aeroporto di Bologna circondata da un ampio giardino con alberi secolari, Villa Maddaleni è il posto ideale per soggiornare in tranquillità nelle vostre giornate di vacanza o lavoro. Sarò lieto di ospitarvi in una delle accoglienti stanze della mia villa ottocentesca ristrutturata recentemente e di servirvi la prima colazione che potrete scegliere da un vasto e accurato menù alla carta.

BEST WESTERN HOTEL MEETING - >Calderara di Reno

BEST WESTERN HOTEL MEETING

Calderara di Reno (9 Km)

A pochi minuti dall’aeroporto di Bologna il Best Western Hotel Meeting di Calderara di Reno è la soluzione ottimale per il business e il viaggi di affari. L’hotel dispone di camere di tipi business e di una navetta gratuita a disposizione della numerosa clientela in arrivo nella città felsinea. A poco distanza sorge il più prestigio centro europeo per il commercio, esempio di integrazione e funzionalità in costante crescita e luogo di incontro dell’imprenditorialità europea e internazionale.

Zanhotel Centergross - >Bentivoglio

Zanhotel Centergross

Bentivoglio (10 Km)

Borgo Delle Vigne - >Zola Predosa

Borgo Delle Vigne

Zola Predosa (11 Km)

La famiglia Gaggioli, che da quasi quarant’anni lavora queste terre, alla cantina e alla produzione vinicola affianca un agriturismo immerso nel verde di una collina a pochi minuti di auto da Bologna e dai principali snodi autostradali. Dodici posti letto con camere matrimoniali e singole offrono ampia possibilità di pernottamento. La cucina offre occasioni per convivi, ricevimenti e pranzi di lavoro con menù tradizionali a base di prodotti tipici. Dispone inoltre di uno spaccio aziendale. Il Borgo delle Vigne è la base ideale per escursioni a piedi (sentieri Cai e itinerari naturalistici), a cavallo, in moto e in mountain bike. In auto o con il treno locale, potendo contare sulle indicazioni del vicino ufficio Iat, si possono raggiungere le più ambite mete turistiche, le città d’arte dell’intera regione, la riviera adriatica, i vicini campi da golf o percorrere gli itinerari tematici legati ai motori, l’enogastronomia, l’arte, le terme, la natura.

Arte e cultura

Museo Morandi - >Bologna

Museo Morandi

Bologna

Il museo, ospitato a Palazzo d'Accursio, consiste di 250 opere tra cui 61 dipinti, 18 acquerelli, 88 disegni, 79 acqueforti e 2 sculture; vi è anche la ricostruzione dello studio dell'artista Giorgio Morandi con una piccola collezione d'arte antica.

Galleria Forni - >Bologna

Galleria Forni

Bologna

Dal 1967 la Galleria Forni è il punto di riferimento degli amanti della pittura e scultura figurativa anche se, tra le oltre trecento mostre allestite nel corso della sua attività, figurano anche rassegne di grandi artisti astratti.

Galleria Marabini - >Bologna

Galleria Marabini

Bologna

La Galleria è stata fondata nel 1994 .Nel settembre 2002 si trasferisce in uno spazio espositivo di 300 mq in una chiesa del XVII secolo, nel cuore della città vecchia. La galleria è specializzata in arte contemporanea internazionale, in tutte le forme.

Teatro del Navile - >Bologna

Teatro del Navile

Bologna

E' il teatro più centrale di Bologna, a pochi passi da Piazza Maggiore, nell'elegante via D'Azeglio. Vi si tengono rappresentazioni teatrali, esposizioni di giovani artisti, corsi di teatro, presentazioni di libri e conferenze. 

Arena del Sole - >Bologna

Arena del Sole

Bologna

Un teatro conosciuto a Bologna, dagli adulti per la sua lunga tradizione, dai giovani per le innumerevoli iniziative che organizza. Come si legge sull'iscrizione all'ingresso, l'Arena di Pietro Bonini, commerciante di pellame, nasce nel luglio 1810.

Torre Scappi - >Bologna

Torre Scappi

Bologna

Il nome della torre, si fa risalire al famoso Re Enzo e ad uno dei suoi tanti tentativi di fuga. Durante uno di questi, nascosto all'interno di un tino di vino, trasportato da un “brentatone”, fu scoperto da una donna che riconobbe la chioma bionda del re che si intravedeva dal catino. Ella cominciò a gridargli “ Scappa, scappa re Enzo…” da lì il titolo del casato, che sopravvisse sino ai primi del ‘700, e della torre.

Torre Prendiparte - >Bologna

Torre Prendiparte

Bologna

Costruita dall'omonima famiglia, è detta anche “Coronata”, venne costruita nel 1150. Simbolo di potenza e forza del casato, si ergeva per oltre 58 metri come dimostra sia lo spessore e l’altezza del basamento, che lo spessore delle mura e i suoi vari restringimenti. Usata a partire dal 1751 come carcere e camera di tortura per reati contro la religione.

Porta Mascarella - >Bologna

Porta Mascarella

Bologna

E' una delle porte della terza cinta muraria di Bologna. Inizia alla fine di via Mascarella, prima del ponte di Stalingrado, ed è stata costruita intorno al 1300 sulla via che conduceva a Malalbergo e di lì a Ferrara. Nel corso dell'anno 1354 venne montato un ponte levatoio e nella prima decina degli anni 2000 venne restaurata tornando alle sue sembianze originali.

Porta San Donato - >Bologna

Porta San Donato

Bologna

Forse più conosciuta come Porta Zamboni, fa parte anche essa delle porte della terza cinta muraria di Bologna. Costruita nel 1300 vede sorgervi nei pressi alcuni edifici universitari e degli alloggi per le guardie. Nel corso degli anni venne restaurata tornando alle sue sembianze originali solo dopo il 2000.

Porta San Felice - >Bologna

Porta San Felice

Bologna

Denominata anche "Porta Saffi", è compresa tra le porte della terza cinta muraria di Bologna. Inizia all'estremità ovest del centro storico, lungo la via Emilia, nel punto in cui questa cambia nome da via San Felice a via Aurelio Saffi. Fu costruita nel 1300 in laterizio, è stata dotata nel 1334 di rocca e ponte levatoio. Dopo i lavori di restauro del 2007 e il 2009, Porta San Felice è stata riportata agli antichi splendori di un tempo.

Porta Lame - >Bologna

Porta Lame

Bologna

Anche essa è una delle porte della terza cinta muraria di Bologna, parte dalla fine di via Lame, dall'incrocio con via Zanardi, ed è stata costruita la prima volta nel tredicesimo secolo. Era posizionata vicino al porto della città di Bologna e alla salara. E' stata restaurata più volte, ma i lavori eseguiti tra il 2007 e il 2009 la portarono molto simile a quella di un tempo.

Porta Saragozza - >Bologna

Porta Saragozza

Bologna

Sorge all'incrocio fra via Saragozza e i viali, costruzione del 1300 e dopo qualche anno fu installato un ponte levatoio. Da questa costruzione partiva anche il lungo porticato che porta al Santuario della Madonna di San Luca, ma per molti anni è stato considerato solo come un'entrata secondaria. Restaurata dal 2007 al 2009.

Torresotto del Pratello o di porta Nuova  - >Bologna

Torresotto del Pratello o di porta Nuova

Bologna

Il Torresotto fa parte della seconda cerchia di mura. Viene anche conosciuta con il nome di porta Nuova o dei Mille. La costruzione si affaccia su Piazza Malpighi.

Torre Galluzzi - >Bologna

Torre Galluzzi

Bologna

La Galluzzi è tra le torri più alte della città. Con i suoi oltre 30 metri svetta nell'omonima corte, laddove un tempo era il comune cittadino. Oggi al pian terreno troviamo una libreria, è presente ancora la porta originaria che svetta a 6 metri d’altezza.

Torre Accursi (dell'Orologio) - >Bologna

Torre Accursi (dell'Orologio)

Bologna

Chiamata anche "Torre dell'orologio", perchè al centro vi è un enorme orologio meccanico (ancora oggi funzionante), posizionato li dal 1444. Il nome "Accursio" dal suo ideatore, uno studente universitario ad indirizzo legge, che divento un grande giurista. Alla fine del 1800 un grande restauro è stato fatto e sono stati eliminati alcuni piccoli particolari (parapetto rinascimentale), sotituiti da mattoni.

Torre degli Asinelli - >Bologna

Torre degli Asinelli

Bologna

Molto incerta è la paternità della torre, mentre per la datazione è stata utilizzata la tecnica della termoluminescenza che la fa risalire al 1020. La torre secondo molti, è intitolata alla famiglia degli Asinelli non perché venne costruita da loro, ma perché, in quel periodo di forti tensioni, venne affidata agli Asinelli, i quali, dopo la fine degli scontri, ne ottennero la proprietà.

Porta Castiglione - >Bologna

Porta Castiglione

Bologna

Detta "circla", è una delle porte della terza cinta muraria di Bologna, fu costruita nel 1250, parte dall'incrocio di via Castiglione e i viali. Nelle vicinanze vi è il canale di Savena che portava l'energia idraulica in tutta città. E' stata restaurata più volte, ma i lavori eseguiti tra il 2007 e il 2009 la portarono molto simile a quella di un tempo.

Torre San Vitale - >Bologna

Torre San Vitale

Bologna

Porta San Stefano - >Bologna

Porta San Stefano

Bologna

Nasce dalla fine della via Santo Stefano, all'incrocio di quest'ultima con i viali. Risalente al tredicesimo secolo, nel 1513, fu seriamente danneggiata durante l'assedio da colpi di artiglieria pesante e solo una parte è ancora visibile. Sono rimasti anche i due pilastri e il grande cancello in ferro che ne delimita l'accesso accessibile dal Parco dei Giardini Margherita.

Porta San Vitale - >Bologna

Porta San Vitale

Bologna

E' stata costruita nel 1286, in laterizio, nasce dalla fine di via San Vitale, all'incrocio con via Massarenti. Di particolare rilevanza poiché sorgeva sull'asse viario per Ravenna. Molteplici sono stati i restauri, ma quelli definitivi furono quelli del 2009 che la riportarono allo stato originale.

Porta Maggiore - >Bologna

Porta Maggiore

Bologna

Anche essa è una delle porte della terza cinta muraria di Bologna, è soprannominata "Porta Mazzini". Si trova ad est del centro storico nel punto esatto in cui questa cambia nome da Strada Maggiore a via Mazzini. Costruita nel tredicesimo secolo è stata per molto tempo la'lentrata principale della città. Molteplici sono stati i restauri, ma quelli definitivi furono quelli del 2007 che la riportarono allo stato originale.

Palazzo dei Notai - >Bologna

Palazzo dei Notai

Bologna

Costruito già nel 1381 dall'ordine dei Notai, che volevano un edificio monumentale dove inserire la loro sede. Si erge in Piazza Maggiore, ma solo la facciata frontale alla Basilica di San Petronio è del 1381, mentre quella che si affaccia al Palazzo d'Accursio venne ripristinata dal Fioravanti nel 1437.

Piazza Maggiore - >Bologna

Piazza Maggiore

Bologna

E' la piazza principale di Bologna ed è circondata dai più importanti edifici della città medievale, quello più antico è il Palazzo del Podestà che non va oltre il 1200. Agli estremi della piazza vi sono : il Palazzo Comunale, Palazzo del Podestà, la bellissima Basilica di San Petronio, e infine il Palazzo dei Banchi. Il centro della piazza è formata da un'area pedona che è chiamata "il crescentone", costruita nel 1934.

Palazzo dei Banchi - >Bologna

Palazzo dei Banchi

Bologna

Il palazzo cinquecentesco eseguito su progetto del Vignola è sito in Via dell'Archiginnasio, è l'ultimo in senso cronologico eretto in Piazza. era anticamente sede dei cambiavalute. Appare con facciata a quindici Archi dei quali due conducono alle vie antiche delle Clavature e delle Pescherie.

Palazzo di Re Enzo - >Bologna

Palazzo di Re Enzo

Bologna

Il suo nome è legato a Re Enzo di Sardegna. Venne costruito nel 1245 come ampliamento degli edifici del Palazzo del Podestà, ma dopo tre anni dalla sua costruzione divenne dimora, sino alla morte, di re Enzo. Le facciate del palazzo sono state completamente restaurate nel 2003, ed affacciano sull'omonima piazza, su Via Nettuno e su Via Rizzoli.

Palazzo Boncompagni - >Bologna

Palazzo Boncompagni

Bologna

La dimora di Ugo Boncompagni divenuto poi Papa col nome di Gregorio XIII, si suppone venne costruita su disegno del Vignola tra il 1537 e il 1545; in realtà con ogni probabilità venne progettata dal Mascarini influenzato dal Vignola non solo per l'impianto dell'edificio ma anche per la forma elicoidale della scala.

Palazzo Arcivescovile - >Bologna

Palazzo Arcivescovile

Bologna

Al palazzo si accede tramite il più alto ed antico portico della città. E' un edificio risalente al 1200 circa, anche se la facciata e il cortile vennero edificati nel 1575. Le due torri che affiancano l'impianto sono del XII secolo. La Torre Coronata o Prendiporta e la Torre Azzoguidi o Altabella.

Palazzo Pepoli Antico - >Bologna

Palazzo Pepoli Antico

Bologna

Palazzo della Mercanzia - >Bologna

Palazzo della Mercanzia

Bologna

Il palazzo si affaccia sull'omonima piazza, è anche conosciuto come Palazzo del carrobbio o Loggia dei Mercanti. I lavori per la sua costruzione terminarono nel 1391. L'edificio aveva lo scopo di ospitare il Foro dei Mercanti, con annesso il tribunale. Appare come un insieme di stili, dal lombardo al gotico sino al classicismo - naturalistico. I piani superiori sono raggiungibili tramite una scala costruita nel 1857, quando l'edificio ha subito un rifacimento generale, con la ridistribuzione degli spazi interni.

Torri degli Asinelli e Garisenda - >Bologna

Torri degli Asinelli e Garisenda

Bologna

Le Torri degli Asinelli e Garisenda sono collocate nel punto d’entrata della città di Bologna. Esse svolgevano importanti funzioni militari oltre a rappresentare il simbolo delle prestigiose famiglie. La Torre degli Asinelli venne costruita intorno al 1109-1119 e si erge per 97.20 metri di altezza. La Torre Garisenda invece risulta essere minore in altezza raggiungendo i 47 metri.

Torre Alberici - >Bologna

Torre Alberici

Bologna

Si dice che sia la più antica della città, risale al 1273. Progettata per essere più alta, e probabilmente più alta in passato, è stata resa più bassa portandola agli attuali 27 metri, chiusa alla sommità da un altana. In seguito al restauro del 1928 è stata lasciata la porta con serraglio a ribalta in legno, che chiudeva una medievale bottega.

Palazzo Fantuzzi - >Bologna

Palazzo Fantuzzi

Bologna

Il palazzo commissionato dalla famiglia Fantuzzi, si distingue per la presenza di due elefanti sulla facciata. Gli elefanti riportavano alla memoria Annibale, da cui la famiglia sosteneva discendere. L'edificio ricoperto da bugnato forte e provocatorio, le finestre molto squadrate, fanno pensare ad una paternità dell'architetto Serio, forse l'unico esempio della sua architettura in città. Gli interni invece sono disegnati dall'architetto Bartolomeo di Domenico Peruzzi, un meraviglioso esempio di dimora cinquecentesca.

Palazzo Orsi - >Bologna

Palazzo Orsi

Bologna

Il palazzo Orsi segnato da un bellissimo porticato nel piano inferiore, mentre il piano superiore presenta finestre arricchite da decorazioni cinquecentesche. L'edificio è in decadenza, sono infatti previsti lavori di restauro per riportarlo al suo antico splendore.

Palazzo Garagnani - >Bologna

Palazzo Garagnani

Bologna

Progettato con ogni probabilità da Andrea Marchesi da Formigine, venne costruito nel XVI secolo. La particolarità che balza agli occhi entrando nel palazzo è la splendida scalinata che risale al 1750, in pieno stile barocco, progettata da Giovanni Carlo Bibiena.

Casa Isolani - >Bologna

Casa Isolani

Bologna

Una bellissima costruzione civili del tredicesimo secolo, con un lunghissimo e altissimo portico che è sostenuto da pali alti circa nove metri. Fu realizzato tra il 1451 ed il 1455 con uno stile che denuncia la transizione tra gotico e rinascimento toscano. Nel prospetto si notano i caratteristici volti di sei personaggi he sono inseriti in medaglioni circolari. Nel periodo novecentesco il prospetto è stato ben ristrutturato.

Palazzo Malvezzi De'Medici - >Bologna

Palazzo Malvezzi De'Medici

Bologna

Il palazzo è conosciuto anche come "dal portico buio", perché il suo porticato crea una penombra che cela allo sguardo dei passanti. Il palazzo costruito ad opera dei Malvezzi nel 1560 su progetto di Bartolomeo Triachini, venne ampliato su richiesta del Marchese Giuseppe Malvezzi de' Medici nel 1725 con un'imponente scalinata. Oggi ospita l'Amministrazione Provinciale.

Palazzo Marconi Gia Orsi - >Bologna

Palazzo Marconi Gia Orsi

Bologna

Il palazzo eseguito su progetto di Antonio Terribilia nella seconda metà del XVI sec, ha la facciata con porticato in Via San Vitale, mentre il cortile interno affaccia su Via Benedetto XIV. Contiene nel cortile numerose nicchie con sculture di pregio, ma è in via di restauro per le pessime condizioni in cui versa.

Conservatorio di Musica G.Martini - >Bologna

Conservatorio di Musica G.Martini

Bologna

Il Conservatorio della Musica "Giovan Battista Martini", si trova in Piazza Rossini, 2 a Bologna ed è perfettamente funzionante in termini di didattica, infatti offre la possibilità di accedere a diversi corsi accademici. La biblioteca fu costruita nel 1945 e oggi costa di un grande numero di manuali, libretti, manoscritti e stampe presenti (alcuni provenienti da donazioni).

Palazzo Malvezzi Campeggi - >Bologna

Palazzo Malvezzi Campeggi

Bologna

Conte e Marchese di Dozza, Cesare di Giovanni Malvezzi fece erigere questo magnificente edificio nel 1522. I lavori eseguiti con ogni probabilità da Andrea e Giacomo Marchesi da Formigine, furono completati nel 1548. Originariamente l'edificio aveva un unico piano con mezzanino, ma nel 1730 venne ampliato accogliendo anche una grande sala d'armi. E' sede oggi della Facoltà di Giurisprudenza.

Torresotto di San Vitale - >Bologna

Torresotto di San Vitale

Bologna

E' situata all'incrocio tra via San Vitale e piazza Aldrovandi, nasce come porta della penultima cerchia di mura (chiamata anche Cerchia dei tesoretti o dei Mille), a cavallo della strada. esso prende anche il nome di "Serraglio".

Galleria Studio G7 - >Bologna

Galleria Studio G7

Bologna

Nota galleria a Bologna per le sue mostre di pittura, scultura e fotografia di artisti noti e in erba, a livello internazionale.

Galleria De Foscherari - >Bologna

Galleria De Foscherari

Bologna

Nasce all'inizio degli anni '60 da Pasquale Ribuffo e Franco Bartoli che si basarono principalmente su due aspetti: l'attenzione alla tradizione e l’interesse per la ricerca e la sperimentazione. Presso questa sede viene ospitata ogni anno almeno una mostra dello stato evolutivo dell’arte figurativa oltre alle altre in programma. La galleria ha anche una sua linea editoriale e anche numerose monografie.

Galleria Paola Forni - >Bologna

Galleria Paola Forni

Bologna

Una Galleria che dalla sua nascita nel 1967, mostra e gestisce le opere scaturite da pittura e scultura figurativa. Essa, pone le sue attenzioni a giovani emergenti, italiani o stranieri, che imparano dai maestri del passato e ne rinnovano lo spirito attraverso i temi. Con il passare del tempo, si sono iniziati ad interessare anche di fotografie di autori contemporanei. Al giorno d'oggi si ritrova affiancata da altre grandi gallerie come quella di Amsterdam, Tokyo e Milano.

Galleria Cinquantasei - >Bologna

Galleria Cinquantasei

Bologna

Nasce negli anni '90, fondata da Silvana ed Estemio Serri, con lo scopo di promuovere gli artisti bolognesi dell'Ottocento e del Novecento. Si eleva su due piani con cinque sale di ampio spazio espositivo dove troviamo grandi opere dell'arte Russa e Italiana. Inoltre è sede di conferenze, servizi fotografici e vanta una grande libreria, nonché un labprratorio di restauro.

Arte E Arte S.A.S. - >Bologna

Arte E Arte S.A.S.

Bologna

Una grande Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea situata in Piazza Alileo, vicinissima a Piazza Maggiore (in pieno centro), che fu fondata nel 1999, dove si possono ammirare le meraviglie degli artisti del 900 e alcuni più recenti. Da non sottovalutare è anche lo scenario dell'arte Europea che presenta affreschi che si contraddistinguono nella varietà delle sue forme espressive anche se meno usuali.

Galleria Di Paolo Arte - >Bologna

Galleria Di Paolo Arte

Bologna

Si trova vicino Piazza Maggiore, proprio in pieno centro abitato, nasce nel 2003 con una mostra inaugurale sulla Pop Art e sulla Transavanguardia. Nella sua struttura sono presenti diversi dipinti dell'arte informale e altre opere storiche. L'attività principale della Galleria è l'organizzazione di mostre, ma anche importante la pubblicazione di cataloghi e la partecipazione alle grandi fiere dell'arte moderna.

Galleria Marescalchi - >Bologna

Galleria Marescalchi

Bologna

Quella di Mario Marescalchi si è rivelata un'idea vincente. Dei nomi storici non ci si è limitati alla firma, ma al valore delle loro opere. Da Picasso a Boldini, dai grandi interpreti del Surrealismo a Campigli, iniziative legate a Utrillo e Miró.

Galleria Spazia - >Bologna

Galleria Spazia

Bologna

Fondata nel 1980 da Marco Bottai, si trova a Piazza Verdi, nella zona universitaria. La sua particolare attenzione è rivolta all'arte astratta, sopprattutto a quella di Luigi Veronesi che è stato l'autore dell'inaugurazione della Galleria. Dal 1995, in una delle loro sedi, all’interno dell’"ex ghetto ebraico di Bologna", si iniziò ad occupare anche di sculture. Infine, di recente, si è sviluppato un forte interesse per l’arte cinetica-programmata di giovani artisti.

Museo del Patrimonio Industriale - >Bologna

Museo del Patrimonio Industriale

Bologna

Lungo il Navile, nell’ex fornace Galotti dove a partire dal 1887 si producevano mattoni con forno Hoffman, dal 1990 è stato allestito un museo che conta un piano terra che illustra la storia dell’istruzione tecnica tra ‘800 e ‘900; al primo piano si passa “Dall'eccellenza al futuro” con le tecnologie contemporanee; al secondo piano la storia della produzione bolognese dal XIV secolo ai giorni nostri.

Museo della preistoria Luigi Donini - >Bologna

Museo della preistoria "Luigi Donini"

Bologna

A San lazzaro di Savena, il Museo spalanca le finestre alla preistoria, alle sue ambientazioni e ai primi popolamenti umani. Organizzato su 500 metri quadrati di superficie il museo è diviso per aree tematiche, propone reperti fossili e archeologici, oltre a ricostruzioni dioramiche a grandezza naturale.

Specola e Museo di Astronomia - >Bologna

Specola e Museo di Astronomia

Bologna

Specola è una torre settecentesca di Palazzo Poggi, dalla quale si effettuavano osservazioni astronomiche tra il ‘700 e l’800. Nella torre oggi è allestito il Museo, e si trovano anche il Dipartimento d’Astronomia e l’Osservatorio. Il Museo raccoglie soprattutto gli strumenti utilizzati per le osservazioni all'epoca oltre a numerosi oggetti curiosi.

Museo Marsiliano - >Bologna

Museo Marsiliano

Bologna

Il Museo Marsiliano ha sede nella Biblioteca Universitaria di Bologna e venne istituito nel 1930, anno del secondo centenario della morte di Luigi Ferdinando Marsili. Tra le sale del Museo troviamo infatti un ritratto equestre del Marsili ad opera di Calza e Zanchi. Il Museo espone materiali e manoscritti marsiliani inerenti agli studi dello scienziato bolognese.

Museo Mille Voci e Mille Suoni - >Bologna

Museo Mille Voci e Mille Suoni

Bologna

Museo Storico Didattico della Tappezzeria - >Bologna

Museo Storico Didattico della Tappezzeria

Bologna

Il Cavalier Vittorio Zironi, maestro tappezzerie, decise di fondare a Bologna questo museo. Inizialmente rivolto ai tessuti di tappezzeria, cominciò ad evolvere anche alle vesti d’abbigliamento, abiti cerimoniali, paramenti sacri. Il restauro di villa Spada, ha permesso l’allestimento sui tre piani della villa dividendo la mostra concettualmente per tipologia.

Museo Paleontologico - >Bologna

Museo Paleontologico

Bologna

Il Museo nasce nell’800 in un ex clinica ospedaliera bolognese. Dopo vari rifacimenti e ristrutturazioni la sede odierna viene inaugurata nel 2003, divisa in 4 sezioni principali: la zona dove sono custoditi i reperti fossili; la sala delle Balene e degli elefanti; sala degli uccelli e ittiosauri; sala dell’diplodoco, un dinosauro di 26 metri.

Museo Ducati - >Bologna

Museo Ducati

Bologna

In un'ambientazione scenografica ecco una raccolta dei cimeli che hanno segnato la storia della Ducati, fondata i nel 1926: dal "Cucciolo” degli anni '40 al nuovo motore a quattro valvole che le ha fatte trionfare nel campionato Superbike.

Civico Museo Bibliografico Musicale - >Bologna

Civico Museo Bibliografico Musicale

Bologna

Nato nel 1959 con l’intento di preservare le collezioni nell'ambito musicale del Comune di Bologna, nel 2004 ha assunto il nome di Museo Internazionale e Biblioteca della Musica. Il patrimonio è stato diviso in due sedi: Palazzo Sanguinetti ospita gli strumenti musicali, numerosi volumi e dipinti; locali dell’ex Convento di San Giacomo, annessi al Conservatorio G. B. Martini, conservano la totalità bibliografica.

Museo di Zoologia - >Bologna

Museo di Zoologia

Bologna

Parte dei Musei Universitari, si può trovare al pian terreno collezioni ornitologiche, diorami e trofei d’Africa. Al piano superiore la collezione Altobelli di rettili, anfibi e mammiferi, oltre ai più importanti gruppi animali. La donazione più consistente viene dalle collezioni Aldrovandi, Cospi e Marsili, cioè quella iniziale.

Museo dello Studio del Nono Centenario - >Bologna

Museo dello Studio del Nono Centenario

Bologna

A Palazzo Poggi, il Museo dello studio del IX Centenario, racconta 900 anni di storia dell’Ateneo bolognese attraverso 3 momenti diversi: “Camere del tempo”; gli “ Aleph” due oggetti, il primo che riporta alla commemorazione del IX Centenario dell’Università, il secondo che si rifà ai suoi luoghi simbolici; “La camera dell’Arca” che indica il passaggio alla scienza e al sapere.

Museo delle Navi e delle Antiche Carte Geografiche - >Bologna

Museo delle Navi e delle Antiche Carte Geografiche

Bologna

All’interno di Palazzo Poggi, fra i tanti Musei e Biblioteche, il Museo delle Navi custodisce modelli navali del XVII e XVIII secolo, con relative carte geografiche. Molto particolari sono le carte murali incise su rame e riccamente decorate con allegorie, figure umane e animali.

Museo Apistico - >Bologna

Museo Apistico

Bologna

Il museo all’interno del CRA, conserva un enorme numero di strumenti, utensili, modelli in legno di apiari tipici delle diverse zone agricole italiane, arnie dell’Ottocento e del Novecento. Dal 2008 il Centro conserva anche la biblioteca di Oddo Marinelli, avvocato ed appassionato d’apicoltura, che ha raccolto più di 800 volumi del settore, tanto che la sua collezione ha fatto prendere alla stanza che la ospita il nome di “stanza delle api”.

Museo Aldovrandi - >Bologna

Museo Aldovrandi

Bologna

La raccolta delle “cose naturali” di Ulisse Aldrovandi che raggiunge le 18.000 unità e 7000 specie di piante essiccate, oltre alla sua enciclopedia in 13 volumi sulla “Storia Naturale” , e i 14 armadi personali e le Pinacoteche, dal 1617 era conservate nel Palazzo pubblico dove rimasero sino al 1742, quando vennero trasferiti a Palazzo Poggi.

Museo Morandi - >Bologna

Museo "Morandi"

Bologna

La casa studio del maestro Giorgio Morandi, dove egli ha vissuto e lavorato dal 1910 al 1964 in Via Fondazza, 36. Sino al 27 ottobre 2012 il Museo dedicato ad 85 opere di Morandi era in Palazzo d’Accursio. Dal 18 Novembre 2012 e al MAMbo di Bologna, in Via Don Minzoni, 14.

Museo Ebraico - >Bologna

Museo Ebraico

Bologna

Galleria d'Arte Moderna - >Bologna

Galleria d'Arte Moderna

Bologna

Sede principale dell’Istituzione Galleria d’Arte Moderna di Bologna, detta anche MAMbo, allestito all'interno del restaurato ex forno del pane, che con i suoi 9500 metri quadrati di esposizione ripercorre l’arte dal dopoguerra ad oggi.

Museo Civico Medievale - >Bologna

Museo Civico Medievale

Bologna

All'interno del Palazzo Ghisilardi- Fava, il Museo è ospitato dal 1985. Conserva le testimonianze del Medioevo cittadino dai manufatti artigiani sino alla statua in lamina di bronzo di Bonifacio VIII oltre alle collezioni dei bronzetti, come lo splendido Nettuno di Giambologna. Chiudono il museo un’interessante collezione di armi, avori e vetri, oltre a numerosi codici miniati.

MAGI '900 - Museo delle eccellenze artistiche e storiche - >Bologna

MAGI '900 - Museo delle eccellenze artistiche e storiche

Bologna

L’imprenditore e collezionista Pietro Bargellini, a Pieve di Cento, producendo un accurato restauro di antichi silo per lo stoccaggio del frumento, ha inaugurato nel 2000 questo museo che conta 4000 metri quadrati su sei piani. Si tratta di un’importantissima collezione privata di oltre 2000 opere selezionate accuratamente dal proprietario.

Museo Civico Archeologico - >Bologna

Museo Civico Archeologico

Bologna

All'interno di Palazzo Galvani, il Museo è la fusione del Museo Universitario e di quello Comunale in ambito archeologico. Il Museo Universitario vi trasferì la collezione di anticaglie di Luigi Ferdinando Marsili, quelle egizie di Ulisse Aldrovandi e Ferdinando Cospi; il Comune cedette invece i ritrovamenti delle tombe etrusche, la collezione di Palagio Pelagi, e le donazioni private dei cittadini.

Museo Civico del Risorgimento - >Bologna

Museo Civico del Risorgimento

Bologna

Istituito nel 1893 per inculcare i valori della municipalità a tutti i cittadini, allestito al piano terra di casa Carducci, guarda la storia che va dal 1796, anno dell’arrivo dei francesi a Bologna, sino alla prima Guerra Mondiale, con gli occhi della città bolognese.

Collezioni Comunali d'Arte - >Bologna

Collezioni Comunali d'Arte

Bologna

Nel palazzo Comunale, dove un tempo erano gli appartamenti dei Cardinali Legati, oggi è allestita una mostra permanente fondata nel 1936, che conserva le collezioni di Pelagio Palagi, artista e collezionista, ma anche raccolte di famiglie private e beni di enti religiosi soppressi nel corso della storia.

Museo degli Studenti e della Goliardia - >Bologna

Museo degli Studenti e della Goliardia

Bologna

L’Alma Mater, il più antico ateneo d’Europa, prima sede dell’università studentesca, ha organizzato al suo interno questo Museo che vuole ripercorrere la strada della storia del mondo studentesco, attraverso 23 vetrine, 18 monitor, dipinti, sculture, libri, codici miniati, giornali. Possiede inoltre un database contenente tutti i laureati dal 1380 al 2005 ad oggi.

Auditorium Teatro Manzoni - >Bologna

Auditorium Teatro Manzoni

Bologna

Nasce nel 1933 come cinema e teatro; è un edificio in pieno stile liberty nel cuore della città. Il restauro del 2003, non ne intacca la facciata ma lo trasforma in un teatro auditorium, pronto ad accogliere la musica classica, ma anche la jazz, l’etnica e la moderna divenendo la residenza annuale della musica bolognese.

Teatro Comunale di Bologna - >Bologna

Teatro Comunale di Bologna

Bologna

In largo Respighi, il Comune di Bologna, in seguito alla distruzione del vecchio teatro commissionò a Antonio Galli Bibiena la progettazione di un grande teatro in pieno stile barocco. Da quel momento numerosi e grandi artisti hanno calcato la scena del Teatro comunale di Bologna che è da sempre sinonimo d’eccellenza.

Museo Civico d'Arte Industriale E Galleria Davia Bargellini - >Bologna

Museo Civico d'Arte Industriale E Galleria Davia Bargellini

Bologna

La collezione comprende dipinti e testimonianze dell'artigianato bolognese atte a rievocare una nobile dimora settecentesca; tra i dipinti la celebre "Madonna dei denti" di Vitale da Bologna.

Museo Internazionale e Biblioteca della Musica - >Bologna

Museo Internazionale e Biblioteca della Musica

Bologna

All’interno di Palazzo Sanguinetti sono ospitate le collezioni di Padre Martini, personalità della cultura musicale settecentesca. Un viaggio di sei secoli nella storia della musica europea, in cui Bologna ha spesso giocato un ruolo centrale.

Museo dell'Assistenza Infermieristica - >Bologna

Museo dell'Assistenza Infermieristica

Bologna

Il museo espone testimonianze di vario genere inerenti l'evoluzione dell'attività infermieristica dal '700 ai giorni nostri.

Mambo - Museo d'Arte Moderna di Bologna - >Bologna

Mambo - Museo d'Arte Moderna di Bologna

Bologna

MAMbo è cultura visiva e sperimentazione a disposizione dei giovani contemporanei . MAMbo traccia con la propria collezione permanente la storia del contemporaneo italiano e internazionale.

Palazzo Ghisilardi Fava - >Bologna

Palazzo Ghisilardi Fava

Bologna

Commissionato da Bartolomeo Ghisilardi e progettato da Zilio Montanari venne eretto tra il 1484 e il 1491. Il Palazzo è in linea, a livello architettonico con lo stile del Palazzo Bentivoglio; al centro del cortile è presente una casa torre precedente alla costruzione della stessa dimora, detta la Torre dei Conoscenti. Oggi il palazzo ospita il Museo Civico Medievale e il Palazzo delle Esposizioni, oltre al Caffè Letterario Carracci Fava.

Palazzo Bocchi - >Bologna

Palazzo Bocchi

Bologna

Costruita su commissione dell'umanista Achille Bocchi nel 1546 dall'architetto da Vignola, l'edificio fu presto usato come Accademia dal suo proprietario. E' l'unico edificio a possedere sullo zoccolo due grandi iscrizioni in lingua ebraica.

Palazzo Grassi - >Bologna

Palazzo Grassi

Bologna

Di origine medievale, il Palazzo Grassi ha una facciata di alto livello storico ed artistico segnata da alte stilate in legno che sottolineano il portico, mentre il piano superiore è rivestito di mattoni rossi. Anticamente era di proprietà dei Canonici, e solo nel 1466 venne acquistata dalla famiglia Grassi. Nel 1865 passò al demanio versando in pessime condizioni. Ora è sede del Circolo Ufficiali dell'Esercito.

Palazzo Montanari - >Bologna

Palazzo Montanari

Bologna

Il palazzo sito in via Galliera, era di proprietà della famiglia Aldrovandi, che grazie alle ricchezze accumulate dal cardinale Pompeo Aldrovandi, poté concedersi la costruzione di una nuova residenza. Il progetto venne affidato all'architetto Francesco Maria Angelici nel 1725, ed i lavori terminarono nel 1752 affidati al Torreggiani, capomastro sul cantiere. Torreggiani produsse anche i finestroni che richiamavano al periodo tardo barocco, mentre gli affreschi per rappresentare le grandiosità della famiglia vennero commissionati a Bigari e Orlandi.

Palazzo Bentivoglio - >Bologna

Palazzo Bentivoglio

Bologna

In strada San Donato, oggi Via zamboni, lo spazio dove sorge il teatro Comunale, sino al 1507 era occupato dal grandioso palazzo Bentivoglio, che contava ben 244 stanze.Chiamato Domus Magna, ospitava Giovanni e Ginevra nelle stanze al piano superiore riccamente affrescate.

Accademia Belle Arti - >Bologna

Accademia Belle Arti

Bologna

Fondata nel 1711 da papa Clemente XI, è strutturata sul modello dell’Académie Royal di Parigi e di quella di san Luca, si trova nella zona universitaria ed è lapiù grande ed importante università dell'arte d'italia. All'interno vi sono aule per le lezioni, aule magne per conferenze e latoratori di pittura, scultura ed incisione per le lezioni pratiche, inoltre a pian terreno troviamo anche il teatro.

Collegio Venturoli - >Bologna

Collegio Venturoli

Bologna

Una struttura costruita alla fine del millesettecento che ospitò l'antico Collegio Illirico. Nel 1822, grazie all'architetto Angelo Venturoli, vi si costituì un collegio dedicato al sostegno di giovani artisti, cosa che ancor oggi viene gestita dalla Fondazione Collegio Artistico Venturoli, che custodisce anche l'importante Archivio Venturoli.

Palazzo Felicini - >Bologna

Palazzo Felicini

Bologna

Il palazzo nato dalla volontà della famiglia Felicini, ha una facciata segnata da un portico a nove archi e da finestre ogivali. Si dice, anche se non vi sono prove convincenti, che proprio qui, Leonardo Da Vinci, accompagnando in viaggio il Re di Francia, Francesco I, abbia cominciato a progettare e dipingere la Monna Lisa.

Palazzina della Viola - >Bologna

Palazzina della Viola

Bologna

Eretta alla fine del 1400, ha una pianta quadrangolare alleggerita da doppi loggioni alla base. Dal 500 sino all'età napoleonica è sede di un collegio studentesco. Nel 1803 viene acquistato dal Governo italiano per farne la sede dell'Università di Agraria con annesso orto Botanico.

Palazzo Merendoni - >Bologna

Palazzo Merendoni

Bologna

Il palazzo venne acquistato dai Conti Merendoni nel 1773 e completamente ricostruito nel 1774 su progetto dell'architetto Raimondo Compagnini. La dimora è finemente decorata con affreschi; di particolare pregio è l'affresco che rappresenta Diana sul carro di Gaetano Gandolfi. inoltre accedendo dal portico ci si troverà dinanzi la grande scala decorata a stucchi, con sculture a tutto tondo di Domenico Piò e i suoi allievi. Oggi ospita la Biblioteca Salaborsa.

Palazzo di Giustizia - >Bologna

Palazzo di Giustizia

Bologna

L'edificio venne eseguito su progetto di Palladio nel XVI sec, su commissione della Famiglia Ruini. Nel 1679 il palazzo è ceduto alla famiglia Ranuzzi che lo renderà una fastosa residenza senatoria. La doppia scalinata ellittica che porta ai piani superiori venne costruita da Piacentini. Il suo ultimo proprietario fu Felice Baciocchi che sposando la sorella di Napoleone Bonaparte, prese il titolo di Principe.

Palazzo dell'Archiginnasio - >Bologna

Palazzo dell'Archiginnasio

Bologna

L'Archiginnasio venne commissionato dal Pontefice Pio IV e costruito su progetto di Antonio Morandi tra il 1562 e il 1563. Fu sede dello Studium Bolognese, l'Università cittadina, sino al 1803. dal 1838 divenne infatti Biblioteca Comunale. E' strutturato intorno un cortile a doppio loggiato, che vede al centro la Cappella di Santa Maria dei Bulgari. tra gli elementi più importanti ricordiamo il teatro anatomico, una laboratorio per lo studio dell'anatomia costruito a mò d'anfiteatro, in legno d'abete con soffitto cassettonato.

Villa Guastavillani - >Bologna

Villa Guastavillani

Bologna

Un bellissimo edificio della seconda mettà del millecinquecento caratterizzato da un impianto a "T" con una superficie che supera i 5000 mq. E' stato ristrutturato intorno agli anni 2000 dall'università di Bologna della quale ne è diventata la sede dell'Archivio Storico. All'interno è possibile visitare la cappella della famiglia Barbiano dove sono presenti i cassettoni lignei dipinti con ricchi fascioni decorati e diversi dipinti ed affreschi del tempo.

Palazzo Cassa Risparmio - >Bologna

Palazzo Cassa Risparmio

Bologna

Il palazzo è una delle prime opere dell'architetto Mengoni, costruito tra il 1868 e il 1876. Appare come un sontuoso edificio bianco. Al marmo bianco lucido dell'esterno corrisponde un interno caratterizzato in primis dall'imponente scala che porta al piano superiore che dà un ampio respiro agli spazi e ai volumi.

Palazzo Bolognini - >Bologna

Palazzo Bolognini

Bologna

In Piazza santo Stefano troviamo la prima residenza senatoria della famiglia Bolognini, commissionata nel 1451 allo stesso architetto del palazzo Bentivoglio, Pagno di Lapo Portigiani da Fièsole. Il porticato è in stile rinascimentale con archi a tutto sesto con capitelli marmorei. La facciata appare decorata con teste scultoree a tutto tondo. Su questi si innesta la tradizione quattrocentesca nelle finestre a sesto acuto e negli archetti del cornicione.

Teatro Duse - >Bologna

Teatro Duse

Bologna

Il teatro di prosa della città ed anche il più antico, essendo all'interno del palazzo del Giglio che sin dal XVII secolo ospitava già al suo interno il teatro di San Severo. Prende il nome di Teatro Duse solo nel 1898, in onore di Eleonora Duse, la più celebre attrice italiana dell’epoca. Dispone di quasi mille posti.osti.

Eremo di Ronzano - >Bologna

Eremo di Ronzano

Bologna

Ronzano è il culmine di una collina che si eleva più o meno allo stesso livello del Colle della Guardia dove si affacia un famoso convento che nel piano terra sono stati realizzati il refettorio, la cucina, locali di servizio e lacantina. l lato nord è occupato dalla chiesa dalla Sala Capitolare. I restanti tre lati, dotati di ampie finestre, costituiscono i lati esterni del deambulatorio sul quale si trovano le celle monacali.

Villa Aldini - >Bologna

Villa Aldini

Bologna

Portico di San Luca - >Bologna

Portico di San Luca

Bologna

E' il portico più lungo presente nella città di Bologna, infatti ha una dimensione di 3796 metri e consta di 666 arcate, fu costruito nel 1674 con il contributo di tutta la cittadinanza. Esso è visibili a grande distanza anche da buona parte del territorio bolognese e ancor oggi costituisce un eccezionale capitolo di architettura e di urbanistica e un autentico valore, religioso e civico.

Arco Meloncello e Portico San Luca - >Bologna

Arco Meloncello e Portico San Luca

Bologna

L'Arco del Meloncello ci da l'idea di un'originale scenografica di gusto barocco. Esso è costituito da un sovrappasso per i pellegrini, sostenuto da un basamento con archi, attraverso i quali il traffico pedonale e veicolare può scorrere indisturbato. Il portico di San Luca, ha una lunghezza di 3,5 km circa e presenta 666 archi. La sua costruzione risale tra il 1674 e il 1721, grazie al contributo della cittadinanza. Parte da via Saragozza fino alla chiesa di San Luca che troneggia sul Colle della Guardia.

Palazzo Bevilacqua - >Bologna

Palazzo Bevilacqua

Bologna

Il Palazzo Sanuti Bevilacqua degli Ariosti venne fatto costruire nel 1477 dal conte di Porretta Nicolò Sanuti. Ha il tipico aspetto dei palazzi bolognesi con il suo bugnato smussato.ed internamente uno splendido cortile intorno a cui corre un loggiato riccamente decorato.

Arco Bonaccorsi - >Bologna

Arco Bonaccorsi

Bologna

Sorgeva nella seconda mettà del milleseicento a cura del cardinale Bonaccorso Bonaccorsi. Lungo il portico, che si trova all'imbocco di via Saragozza, vi è posta la statua della Madonna con il suo bambino, un'opera settecentesca di Andrea Ferreri, chiamata anche "Madonna grassa". La Lunghezza di tutto il porticato è di 3500 metri circa.

Collegio di Spagna - >Bologna

Collegio di Spagna

Bologna

Si trova presso l'università di Bologna e offre le funzioni di collegio agli studenti provenienti dalla Spagna. Fu fondata tra il tredicesimo e il diciasettesimo secolo. Nel portico è presente un affresco di Annibale Carracci, di Bartolomeo Ramenghi e di Camillo Procaccini. Nel 1980 sono iniziate le operazioni restauro che sono durate sino al 2011 e che hanno portato notevoli cambiamenti, come l'eliminazione delle sovrastrutture falso gotiche e la irproduzione di nuovi affreschi, quale la "Madonna dell'umiltà".

Oratorio Spirito Santo - >Bologna

Oratorio Spirito Santo

Bologna

Fu costruito nella seconda mettà del 1400 dai monaci celestini, la sua facciata esterna è rappresentata da decorazioni in cotto. Intorno agli anni 1892/93, è stato ristrutturato da Alfonso Rubbiani che cercò di riprodurre le sembianze originarie. Al suo interno possiamo trovare dei resti romani di un'area pavimentata a grandi basoli dove vi è un pilastro angolare e dei tratti delle mura di selenite.

Palazzo Salina Amorini Bolognini - >Bologna

Palazzo Salina Amorini Bolognini

Bologna

Il Palazzo Salina Amorini Bolognini venne edificato tra il XV ed il XVII secolo per volere di Giovanni Bolognini, il quale voleva offrire alla sua famiglia una residenza dignitosa. I primi sei archi del settore sinistro della struttura, le scale ed il cortile vennero costruiti nel 1551 sulla direzione del nipote Giovanni Maria Bolognini. La parte destra invece venne edificata nel corso del XVII secolo. Le sale del Palazzo hanno ospitato l’artista fiammingo Denys Calvaert ed il suo allievo Guido Reni .

Tempio di San Salvatore - >Bologna

Tempio di San Salvatore

Bologna

Chiesa che ha origine nel primo decennio del sedicesimo secolo ed è importante per l'arte in quanto si pone in equilibrio fra il rinascimento e barocco, e costituisce un elemento di mediazione sullo sviluppo del barocco. Al suo interno, nella navata centrale vi è una lapide posta al centro del pavimento in onore del grande artista: Guercino (come da suo desiderio).

Palazzo Marescalchi - >Bologna

Palazzo Marescalchi

Bologna

Il Palazzo dell'Armi Marescalchi, è stato scelto per la sua suggestiva bellezza come sede Istituzionale della Sopraintendenza dei Beni Culturali per le provincie di Bologna, Modena e Reggio Emilia. Fu un palazzo senatorio ed una dimora settecentesca, negli anni resa sempre più preziosa, ad esempio con affreschi seicenteschi dell'Accademia dei Carracci, o con la "salle Manger" progettata da Martinetti.

Palazzo Orlandini - >Bologna

Palazzo Orlandini

Bologna

Il palazzo Orlandini, in Via IV Novembre si situa nei pressi del Palazzo Marescalchi. La Famiglia Orlandini in seguito al grave dissesto finanziario dei Marescalchi acquistano la dimora e l'annessa casa di Marconi.

Palazzo Caprara - >Bologna

Palazzo Caprara

Bologna

Eseguito su disegno di Francesco Morandi che non vide la fine dei lavori, il palazzo doveva essere quasi concluso al 1602. All'esterno con portico, rivestito a bugnato tipico bolognese, corrisponde un interno sontuoso, sia negli arredi che nell'apparato decorativo. Oggi è adibito ad Ufficio Pubblico della Prefettura.

Palazzo Vizzani - >Bologna

Palazzo Vizzani

Bologna

Palazzo Zani - >Bologna

Palazzo Zani

Bologna

Palazzo Zani venne edificato dall’omonima famiglia toscana nel corso del XVI secolo su commissione di Marc’Antonio Zani all’architetto bolognese Floriano Ambrosini. La decorazione del salone d’onore è opera del giovane Guido Reni, distinto allievo dell’Accademia Carraccesca. Dal 1948 il Palazzo è passato in gestione al Consorzio della Bonifica Renana che ne ha curato i restauri e la conservazione.

Palazzo Davia Bargellini - >Bologna

Palazzo Davia Bargellini

Bologna

L'edificio è stato commissionato nel 1638 da Camillo Bargellini ed eseguito seguendo il progetto di Provaglia. E' uno degli edifici più monumentali situato in via Maggiore. L'austerità dell'edificio è interrotta dai Giganti, due telamoni che affiancano il portale d'ingresso dal quale si accede alla grande scalinata barocca che conduce al piano superiore.

Palazzo Hercolani - >Bologna

Palazzo Hercolani

Bologna

In Strada Maggiore ha sede l'antica dimora settecentesca della famiglia Hercolani. L'edificio, la cui costruzione venne affidata all'architetto Angelo Venturoli nel 1793, era completato ai primi dell''800. Si presenta con impianto cinquecentesco maestoso nella facciata, mentre all'interno l'ultima scalinata barocca costruita a Bologna, offre tutta la teatralità tipica dello stile.

Tombe dei Glossatori - >Bologna

Tombe dei Glossatori

Bologna

In esse sono conservate le spoglie di alcuni fra i primi e più importanti professori di quello che nel Medioevo veniva chiamato lo studium (università), dove a bologna primeggiava la Giurisprudenza. Il termine Glossatori perché commentavano i testi di diritto romano con aggiunte esplicative a margine, per rendere più chiari i contenuti dei passi in esame.

Oratorio di San Rocco - >Bologna

Oratorio di San Rocco

Bologna

Costruito nel 1614, esso fu dedicato al santo guarutore dei malati di peste e veniva utilizzato dai confratelli per riunirsi in preghiera e in penitenza. Il suo campanile è famoso per le 55 campane (l'unico in tutta Europa). All'interno troviamo svariati dipinti realizzati da diversi artisti, il soffitto presenta una suddivisione in diciotto riquadri, dove sono rappresentati i Santi patroni di Bologna, i dottori della Chiesa d'Occidente e gli Evangelisti.

Casa Castili - >Bologna

Casa Castili

Bologna

Uno dei più belli monumenti della città, si trova nelle immediate vicinanze della Basilica Madonna Di San Luca in Via Manzoni. Al suo interno troviamo le forme gotiche e resti di decorazioni murali di età neoclassica. La grande sala della biblioteca contiene testi molto antichi e rari appartenenti alla famiglia.

Palazzo Gaudenzi Gia dal Monte - >Bologna

Palazzo Gaudenzi Gia dal Monte

Bologna

Su progetto di Andrea Marchesi da Formigine, venne completamente edificato nel 1529. Il caratteristico basamento che corre intorno all'edificio ne aumenta la verticalità, già accentuata dalle eleganti strutture architettoniche. Oggi ospita la sede dell'Università.

Basilica di San Petronio - >Bologna

Basilica di San Petronio

Bologna

Gotica e imponente, situata in Piazza Maggiore, è considerata la quinta chiesa più grande del mondo. Al suo interno si trovano alcune capelle maestosamente decorate. Dedicata al santo patrono della città, la sua costruzione risale al 1390.

Fontana del Nettuno - >Bologna

Fontana del Nettuno

Bologna

Chiamata anche familiarmente “il gigante’’ per le sue dimensioni, avrebbe voluto simboleggiare il felice governo del neo eletto Papa, e zio materno di Borromeo, Pio IV. Realizzata nel 1564 con l'abbattimento del gruppo di case e botteghe adiacenti.

Palazzo d'Accursio o Comunale - >Bologna

Palazzo d'Accursio o Comunale

Bologna

Attuale sede del municipio di Bologna, è un insieme di edifici che sono stati uniti nel corso dei secoli che però in origine fu l'abitazione di Francesco Accursio, giurista e maestro di diritto nella scuola bolognese.

Palazzo del Podestà - >Bologna

Palazzo del Podestà

Bologna

Viene eretto come edificio per svolgere le funzioni pubbliche: sede del podestà e dei suoi funzionari. L'assetto attuale è molto differente dall'originario anche perché l'adiacente Palazzo Re Enzo fu costruito successivamente.

Torri Gentilizie - >Bologna

Torri Gentilizie

Bologna

Di origine medioevale, sono i monumenti simbolo della città: la Torre degli Asinelli, di 97,20 metri d’altezza e la Torre della Garisenda, alta 48 metri. La più pendente delle due, la Garisenda, fu citata da Dante Alighieri, nella Divina Commedia.

Archiginnasio di Bologna - >Bologna

Archiginnasio di Bologna

Bologna

Sede dell'antica Università è ora sede della Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, la più grande dell'Emilia-Romagna, che conserva importanti testi nelle discipline storiche, filosofiche, politiche, letterarie.

Pinacoteca Nazionale - >Bologna

Pinacoteca Nazionale

Bologna

Museo situato nello stesso edificio storico che ospita l’Accademia delle Belle Arti. Offre una vasta panoramica della pittura emiliana dal XIII al XVIII secolo, con opere del Carracci, Giotto, Vitale da Bologna, Raffaello, Guido Reni, Parmigianino.

Palazzo Pini Già Pallavicini - >Bologna

Palazzo Pini Già Pallavicini

Bologna

Il Palazzo Pini Già Pallavicini venne costruito intorno al XV secolo su un nucleo quattrocentesco appartenente ad alcune nobili famiglie bolognesi. La superficie risulta essere estesa per duemila metri quadri e gli interni sono affrescati ed ornati da stucchi ed opere eseguite da Burrini, Barozzi, Minozzi e altri artisti. Un importante evento storico si verificò nel marzo del 1770, quando nella sala della musica si esibì l’allora bambino prodigio Wolfgang Amadeus Mozart.

Casa Carducci - >Bologna

Casa Carducci

Bologna

E' una struttura molto vecchia che risale al sedicesimo secolo, si trova tra lo spalto dell'antica cinta muraria fra porta Maggiore e porta di Santo Stefano. Seguendo la scala a chiocciola si arriva a visitare la stanza del poeta e nel giardino troviamo la statua che rappresenta Giosuè Carducci. Nell'immensa biblioteca ci sono testi rarissimi da reperire sui colleghi poeti e autori.

Galleria L’Ariete artecontemporanea - >Bologna

Galleria L’Ariete artecontemporanea

Bologna

Sorge nel 1983 e si dedica a protagonisti emergenti in campo artistico internazionale, infatti, organizza mostre nella sua sede di Via d'Azelio a Bologna e presso sedi pubbliche, partecipa inoltre alle fiere nazionali ed internazionali dell'arte contemporanea. Vi hanno esposto le loro opere grandi artisti tedeschi contemporanei (Brown, Frau, Rouault, Evans, Bester, ecc..).

Museo Storico del Soldatino M. Massacesi - >Bologna

Museo Storico del Soldatino "M. Massacesi"

Bologna

Nella bellissima Villa Aldrovandi – Mazzacorati, è presentata questa curiosissima mostra di soldatini in miniatura, eseguiti con ogni tipo di materiale: dal legno, allo stucco, alla carta, al piombo, allo stagno. Sono custoditi anche i soldatini appartenuti a Giacomo Leopardi di cartoncino colorato.

Museo Ostetrico G. A. Galli - >Bologna

Museo Ostetrico "G. A. Galli"

Bologna

Palazzo Poggi custodisce fra le sue stanze questo importante museo, risalente al ‘700. In quegli anni, il dott. Giovan Antonio Galli, decise di fondare il Museo, per agevolare le conoscenze delle levatrici e dei medici. La collezione comprende infatti modelli in cera a grandezza naturale e riproduzioni anatomiche dell’utero durante la gravidanza.

Museo di Fisica - >Bologna

Museo di Fisica

Bologna

Le stanze dedicate alla Fisica in Palazzo Poggii vantano le donazioni di Marsili, che riguardavano strumentazione idonea alla misurazione astronomica e biologica, furono seguite dal mecenatismo del Pontefice Benedetto XIV, che contava numerose lenti per telescopi e microscopi.

Donazione Putti e Raccolta Rizzoli Codivilla - >Bologna

Donazione Putti e Raccolta Rizzoli Codivilla

Bologna

All'interno degli Istituti Ortopedici Rizzoli, sono ospitate queste due pregiatissime biblioteche di carattere medico scientifico. La prima consta di strumenti raccolti dall'eminente ortopedico Vittorio Putti, che partono dall'età romana sino all’800, oltre a numerosi antichi manoscritti ed incunaboli. La seconda raccoglie i testi selezionati dal dottor Rizzoli in vita, che ha intitolato la sua collezione al primo medico ortopedico italiano, Codivilla.

Museo di S. Stefano - >Bologna

Museo di S. Stefano

Bologna

Presso la Chiesa di Santo Stefano, alla fine dell’800 dopo un attento restauro nasce il Museo, con l’intento di dare una giusta rilevanza ed una sistemazione, a tutti gli oggetti sacri che non avrebbero potuto trovare posto nel nuovo edificio. Il Museo è al pian terreno nella vecchia sacrestia adiacente al Chiostro.

Museo di Anatomia Comparata - >Bologna

Museo di Anatomia Comparata

Bologna

Al Museo d’Ateneo Alma Mater Studiorum, è presente questa preziosa collezione di strumenti come microscopi, siringhe delle grandezze più varie, microtomi, che sono stati usati per produrre preparati da iniettare nel sistema circolatorio o istologico delle terminazioni nervose dei mammiferi. Alcuni modelli possono anche essere toccati.

Museo di Anatomia Umana Normale - >Bologna

Museo di Anatomia Umana Normale

Bologna

Palazzo Poggi, ospita questo Museo con esposizione di modelli in cera, che nasce dal bisogno di compensare la mancanza di cadaveri per lo studio anatomico. Lelli, su incarico del Pontefice Benedetto XIV, nel 700 cominciò a produrre modelli in cera e dopo di lui lavorò a questo progetto il chirurgo Anna Morandi.

Museo di Antropologia - >Bologna

Museo di Antropologia

Bologna

Appartiene ai Musei d’Ateneo. Sono raccolti e catalogati scheletri e crani delle popolazioni italiane divisi per era d’appartenenza dal Neolitico al XVIII secolo. Da poco è esposta anche una “yurta” una tipica abitazione del Kazakistan, mobile e completa di arredi interni.

Museo di Architettura Militare - >Bologna

Museo di Architettura Militare

Bologna

Palazzo Poggi ospita una sezione dedicata ai progetti di fortificazione ideati dai più importanti strateghi europei. Le riproduzioni di fortezze, piazzeforti, strutture difensive, dipinte su legno, sono un importante aiuto per conoscere l’urbanistica della città nei vari secoli. Un’altra sala ospita i modelli e i progetti di nuovi strumenti d’artiglieria, eseguiti da Marsili.

Museo di Mineralogia e Petrografia L. Bombicci - >Bologna

Museo di Mineralogia e Petrografia "L. Bombicci"

Bologna

Parte dei Musei Universitari, nasce nel 1860, raccogliendo la collezione consegnata al professor Luigi Bombicci. Attualmente il Museo conta 50.000 pezzi, essendosi arricchito con ulteriori donazioni avvenute, nel corso del tempo, e con scambi con altre preziose raccolte.

Arteggiando  - >Bologna

Arteggiando

Bologna

Galleria Comunale - >Bologna

Galleria Comunale

Bologna

Si tratta della galelria più importante di Bologna, essa organizza spesso mostre temporanee personali e collettive. Si divide in cinque sedi, la sede centrale del Museo d'Arte Moderna di Bologna, Villa delle Rose, il Museo Morandi, la Casa Morandi e il Museo per la Memoria di Ustica e offre oltre 3500 opere da poter visualizzare.

Casa Tacconi - >Bologna

Casa Tacconi

Bologna

Si trova a Bologna vicino al Palazzo Bolognini in Via Santo Stefano è caratterizzato da un prospetto a più archi di dimesione diversa per ogni singolo stabile. Restaurato di recente, resta uno dei più belli monumenti che la città offre di vedere.

Ex Chiesa di Santa Lucia - >Bologna

Ex Chiesa di Santa Lucia

Bologna

Ha avuto origini nel quinto secolo, fu sede dei Gesuiti che l'ampliarono e l'abbellirono. Nel diciasettesimo secolo, l'edificio fu ricostruito su modello della chiesa romana del Gesù dall'architetto Girolamo Rainaldi, ma dopo la soppressione napoleonica fu destinata ad altri usi. All'interno nella cappella dedicata a San Luigi Gonzaga, troviamo l'altare progettato da Alfonso Torreggiani.

Casa Natale di Guglielmo Marconi - >Bologna

Casa Natale di Guglielmo Marconi

Bologna

La casa natale di Guglielmo Marconi è villa Griffone, dove lo scienziato bolognese visse e fece il suo primo esperimento di radiotrasmissione nel 1895 e che oggi è divenuta la sede della fondazione Marconi (a lui dedicata). Essa si trova Pontecchio Marconi, a circa 15 km da Bologna e al suo interno vi è un Centro di ricerca dove operano specialisti della Fondazione Ugo Bordoni, dell’Università di Bologna e della stessa Fondazione Marconi.

Cripta dei Santi Naborre e Felice - >Bologna

Cripta dei Santi Naborre e Felice

Bologna

Era un monastero dei santi Naborre e Felice che adesso è per una parte costuito dall'ospedale militare e mantiene solo una piccola parte del vecchio stabile dove troviamo la cripta benedettina del decimo secolo e il campanile del quindicesimo secolo.

Baraccano - >Bologna

Baraccano

Bologna

E' uno dei locali più storici ed è definito come "il giardino estivo di Bologna", dove si hanno grandi eventi e manifestazioni, corsi di ballo latino con le migliori scuole di salsa cubana, la musica di El Gato e Puma, gli aperitivi e le feste erasmus ed universitarie, il Blue Garden, coi gruppi live della città. Di anno in anno viene proposto un ricco programma stagionale che si apre a nuovi orizzonti occupandosi di tutte le forme d'arte e di spettacolo.

Torre Altabella - >Bologna

Torre Altabella

Bologna

La torre a base quadrata, perfettamente secondo i dettami medievali, è alta 61 metri anche si suppone che all'origine potesse essere anche più alta. Nel ‘500 come gran parte delle altre torri, era abitata ai primi piani e ad uso bottega al pian terreno, ma un sapiente restauro l’ha riportata all'antico e originale splendore.

Torre e Mura della Grada - >Bologna

Torre e Mura della Grada

Bologna

La grada in ferro, era un'ulteriore protezione per il centro storico di Bologna, a ridosso delle mura che serviva a difendersi dall'ingresso dei nemici che tentavano di entrare in città navigando lungo il canale di Reno. La grada veniva chiusa con un cancello in ferro al loro passaggio, ed era stata costruita proprio sotto un torrione del ‘300 che ne porta il nome.

Casa Rossini - >Bologna

Casa Rossini

Bologna

Di fronte alla strada maggiore sorge il palazzo Gioacchino Rossini costruito nel 1824 che è stata la sua prima abitazione fino ai vent'anni circa, dopo i quali si trasferì a Parigi. Sulla sua facciata si legge una frase in latino che dice: "Non è il padrone che deve inorgoglirsi della casa, ma la casa del padrone". Su uno dei lati, invece si legge: "Accompagna i versi con le sette note musicali in mezzo ad un profumato boschetto d'alloro".

Torre Incoronata - >Bologna

Torre Incoronata

Bologna

Fu eretta nel 1150. Doveva apparire elegante, simbolo della potenza della famiglia Prendiparte, con l’alto basamento e le mura spesse si alzava anche più degli attuali 58 metri. Venduta alla famiglia dei Fabruzzi, venne successivamente comprata da due suore per poi finire col diventare carcere maschile.

Torre Garisenda - >Bologna

Torre Garisenda

Bologna

Dai rilievi del materiale utilizzato, e dalle tecniche costruttive, pur non conoscendo la paternità e la data della sua costruzione, si può supporre che la torre sia stata costruita poco dopo quella vicina degli Asinelli, cioè alla fine dell’anno 1000. Si dice che sia stata costruita per volontà di Oddo e Filippo Garisendi una volta tornati dalle crociate. Doveva essere molto alta quando nel XIV secolo, si decise di amputarne una parte, riducendola a 48 metri.

Torre Conoscenti - >Bologna

Torre Conoscenti

Bologna

E’ sita all'interno della dimora storica della famiglia Ghisilardi, nel cortile della residenza. La torre è intitolata in realtà Conoscenti, perché quando i Ghisilardi chiesero una porzione di terreno cittadino al Comune, ottennero il terreno che conteneva la torre della famiglia Conoscenti.

Torre dell' Arengo - >Bologna

Torre dell' Arengo

Bologna

La torre svetta sul palazzo del Podestà, è sicuramente tra tutte le torri, la più curiosa per genere. Non nasce come torre, ma come rialzo per l’incrocio delle due vie che corrono sotto il voltone. Siamo ai primi del ‘200 anno di costruzione del palazzo stesso. Successivamente viene man mano consolidata per divenire una torre acrobatica. Nonostante la sua struttura non tanto solida ha sorretto il “campanone” da 47 quintali di bronzo installato da Fioravanti.

Museo di Palazzo Pepoli Campogrande - >Bologna

Museo di Palazzo Pepoli Campogrande

Bologna

Il Conte Odoardo Pepoli nel 600, fece edificare il suo palazzo secondo il progetto di Torri e Albertoni. Le sale del palazzo riccamente adornate da affreschi del ‘600 e del ‘700, ospitano una tra le più importanti collezioni in città, quella delle opere della Quadreria Zambeccari. Nel 1883 la collezione verrà acquistata dalla Pinacoteca Regia. Oltre a questa prestigiosa collezione sono esposte anche opere dell’arte fiamminga e bizantina.

Museo di Ronzano - >Bologna

Museo di Ronzano

Bologna

Nei pressi dell’omonimo eremo, su un colle vicino a quello della Guardia. Presso L’eremo di Ronzano si trova un Archivio Museo, dove sono stati conservati documenti cartacei personali di Giosuè Carducci, donati all’Eremo da Titti Carducci.

Museo di S. Domenico - >Bologna

Museo di S. Domenico

Bologna

Il Museo è all'interno della basilica di san Domenico, fra il coro e la sagrestia. E’ stato allestito a partire dal 1956 dal priore dell’epoca ed inaugurato lo stesso anno. Formato da due sale conserva importanti opere della pittura italiana dal 300 al 700. Sono inoltre esposti preziosi breviari del XIII, XIV e XV secolo, compreso quello di San Tommaso d’Aquino.

Museo di S. Giuseppe - >Bologna

Museo di S. Giuseppe

Bologna

All'interno dell’omonimo Convento dell’Ordine dei Cappuccini, il Museo ha cominciato a prendere forma a partire dal 1928, quando Padre Leonardo Montalti, cominciò a raccogliere i beni dei conventi di Bologna e provincia in un unico luogo.

Museo di Anatomia Patologica C. Taruffi - >Bologna

Museo di Anatomia Patologica "C. Taruffi"

Bologna

All’interno del Sistema Museale d’Ateneo bolognese, SMA, è conservata questa interessante mostra permanente. La raccolta ad opera del Dott. C.Taruffi, consta di scheletri naturali, o anche ricostruzioni di scheletri malformati in cera, di diversi individui, che presentavano delle malformazioni congenite.

Museo di S. Petronio - >Bologna

Museo di S. Petronio

Bologna

Tito Azzolini, all'interno della Basilica di San Petronio in Piazza Maggiore, nel 1894 riunì tutti gli oggetti di oreficeria, edizioni musicali, le suppellettili sacre, i graduali finemente miniati, e tutti i progetti ed i disegni preparatori ed i modelli per l’esecuzione della nuova facciata della Basilica di San Petronio.

Eremo di Tizzano - >Casalecchio di Reno

Eremo di Tizzano

Casalecchio di Reno (7 Km)

L’Eremo di Tizzano è una piccola chiesa che si trova nel Comune di Casalecchio di Reno. L’edificio venne costruito nel 1741 ed è considerato uno delle più importanti costruzioni di quel periodo. All’interno dell'edificio si trova un crocifisso posizionato nella cappella sinistra, costruita nella seconda metà del XVI secolo. In questa parrocchia, il 3 maggio di ogni anno si festeggia la festa del crocifisso.

Casamento di Medelana - >Marzabotto

Casamento di Medelana

Marzabotto (19 Km)

L`edificio del Casamento venne costruito intorno al Quattrocento e costituiva un importante complesso della località di Medelana. Dalla sua struttura possiamo notare le finestre abbellite e decorate che conferiscono un particolare fascino alla costruzione. Attualmente è in ottimo stato ed aperto ai turisti.

Il Cassero - >Castel San Pietro Terme

Il Cassero

Castel San Pietro Terme (13 Km)

Il Cassero è il monumento che segna ufficialmente la nascita di Castel San Pietro nel 1199, come baluardo a difesa del territorio di Bologna.E' una costruzione massiccia, ornata da merli ghibellini, opera di vari interventi.

Chiesa di San Lorenzo - >Castel San Pietro Terme

Chiesa di San Lorenzo

Castel San Pietro Terme (16 Km)

La chiesa risale all'ottavo secolo, è in stile romanico. Da vedere assolutamente la cripta di Varignana, posta al di sotto della chiesa e risalente sempre all'ottavo secolo.

Santi Antonio ed Andrea di Ceretolo - >Casalecchio di Reno

Santi Antonio ed Andrea di Ceretolo

Casalecchio di Reno (7 Km)

Nel XVIII secolo, la Chiesa di Ceretolo situata sul Colle omonimo, era dedicata a S. Andrea e faceva parte della giurisdizione dei canonici Renani di Casalecchio.L'edificio è caratterizzato da una navata centrale con quattro cappelle laterali e un piccolo coro. Alcuni quadri e tele di valore sono andati perduti.

San Giovanni Battista - >Casalecchio di Reno

San Giovanni Battista

Casalecchio di Reno (5 Km)

La chiesa,costruita dopo la guerra, più pregiata dal punto di vista architettonico è quella di San Giovanni Battista, progettata dall’architetto Melchiorre Bega.Sulla parete superiore della facciata spicca una vetrata con decorazioni scultoree in bronzo particolarmente originali e d’effetto.

Santa Lucia - >Casalecchio di Reno

Santa Lucia

Casalecchio di Reno (6 Km)

La Chiesa fu progettata dall’Arch. Giuseppe Coccolini ed edificata in soli due anni, dal 1965 al 1967. L’esterno, semplice e sobrio, presenta come elemento architettonico decorativo una balconata, scandita da brevi pilastri.

San Martino - >Casalecchio di Reno

San Martino

Casalecchio di Reno (5 Km)

La Chiesa di San Martino venne fondata dai Frati Martiniani nel VII secolo ai piedi del Colle chiamato Monte Castello. La costruzione, più volte ristrutturata nel corso dei secoli, deve la sistemazione attuale ad un progetto di Edoardo Collamarini, famoso architetto bolognese.

Villa Marullina - >Casalecchio di Reno

Villa Marullina

Casalecchio di Reno (6 Km)

Attualmente dall’ingresso di Via Calzavecchio si accede al Parco, meno ricco di secolari alberi, meno ampio, ma ordinato nella sua nuova funzione. Infatti la Villa, restaurata nel rispetto e nel mantenimento della sua architettura e delle sue artistiche decorazioni interne, è adibita ad accoglienti e prestigiosi uffici di varie società.

Villa il Toiano - >Casalecchio di Reno

Villa il Toiano

Casalecchio di Reno (8 Km)

Si tratta di una tipica villa senatoria cinquecentesca, che integrava la residenza signorile con gli edifici per la servitù e per i contadini che curavano il fondo agricolo. La villa è caratterizzata da quattro portici, uno per lato, i più imponenti dei quali sorreggono gli eleganti frontoni triangolari delle facciate principali.

Villa Ghillini - >Casalecchio di Reno

Villa Ghillini

Casalecchio di Reno (5 Km)

L’elegante dimora nobiliare, di assai antiche origini, rappresenta un raro esempio di continuità abitativa dal primo secolo a.C. ad oggi. L’edificio diventò il Castellodi Casalecchio, che, dalla sua posizione dominante controllava la strada, il ponte, il guado sul Reno e tutta la pianura sottostante.

Casa Volpe - >Casalecchio di Reno

Casa Volpe

Casalecchio di Reno (41 Km)

Casa Volpe è un insediamento abitativo dotato di una propria identità, grazie all’assetto unitario delle superfici esterne.

La Bamboza - >Casalecchio di Reno

La Bamboza

Casalecchio di Reno (5 Km)

Sulla Via Porrettana, attigua alla Villa Ghillini, c'è un'antica fontana che un tempo offriva ristoro ai viandanti ed ai cavalli con la sua fresca acqua del Rio della Pizzacchera. Gli arguti paesani la chiamarono subito la "Bamboza" per via della sua somiglianza con quel manichino su cui le sarte modellano i vestiti.

Teatro Testoni - >Casalecchio di Reno

Teatro Testoni

Casalecchio di Reno (6 Km)

Nei primi tempi fu adibito a Teatro e a Casa del Fascio anche se la struttura, semplice e lineare, non richiama per nulla i moduli modernisti in voga a quei tempi. Questo spazio era destinato alle esercitazioni di scherma ed agli esercizi ginnici. Ristrutturato negli anni ’60 e ’80, il Teatro Testoni è annoverato fra le sale più attive d’Italia.

Villa Marescalchi - >Casalecchio di Reno

Villa Marescalchi

Casalecchio di Reno (9 Km)

Church of San Lorenzo - >Castel San Pietro Terme

Church of San Lorenzo

Castel San Pietro Terme (16 Km)

Citta' etrusco-celtica - >Marzabotto

Citta' etrusco-celtica

Marzabotto (21 Km)

L’antica città etrusca situata nel Comune di Marzabotto, venne istituita nel V secolo a.C. La città venne scoperta nel 1551, dal frate Leandro Alberti, grazie ai ritrovamenti di mosaici, monete, e rovine di antiche strutture edilizie. Nel sito archeologico sono presenti alcune botteghe, le fondamenta di alcuni edifici, l'acropoli, due necropoli ed alcuni luoghi sacri. Vicino al sito si trova anche il Museo Etrusco.

Museo Nazionale Etrusco P. Aria - >Marzabotto

Museo Nazionale Etrusco "P. Aria"

Marzabotto (21 Km)

Il Museo Nazionale Etrusco "P. Aria” è dedicato al Conte Pompeo Aria che organizzò il nucleo della prima collezione museale. L’esposizione si sviluppa su quattro sale dove sono esposti gli scavi Ottocenteschi e varie terrecotte architettoniche provenienti dalle varie acropoli della località.

Museo Civico di Medicina - >Medicina

Museo Civico di Medicina

Medicina (24 Km)

Il Museo Civico di Medicina trova sede negli ambienti del Palazzo Antico della Comunità. Contiene opere e materiali raccolti durante gli anni. Una parte degli oggetti furono donati dai cittadini, mentre altre furono raccolte dal Comune. Di grande valore sono le pitture del grande artista Aldo Borgonzoni.

Museo di Anatomia degli Animali Domestici - >Ozzano dell'Emilia

Museo di Anatomia degli Animali Domestici

Ozzano dell'Emilia (13 Km)

Il Museo di Anatomia degli Animali Domestici presenta immagini e riproduzioni degli animali domestici. Sono utilizzati anche scheletri e tavole varie. Questo istituto è tra i più antichi della provincia, non solo del Comune. Infatti, è stato fondato nel 1882 dal Professor Clemente Papi, e proprio questo lo rende uno tra i più importanti. Oggi però è possibile vederne una parte considerevole, rispetto a quella originale raccolta.

Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica - >Ozzano dell'Emilia

Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica

Ozzano dell'Emilia (12 Km)

L’Istituto nazionale per la Fauna Selvatica ha diverse sedi, ma la più importante è quella di Ozzano dell’Emilia, a Bologna. Ha l’incarico di proteggere i beni ambientali composti dagli animali selvaggi, di analizzarne il modo di vivere, l’evoluzione e le relazioni con gli altri animali del posto. Nell’Istituto troviamo una sede scolastica di qualifica post-universitaria sulla biologia e la salvaguardia della fauna selvatica e corsi di insegnamento lavorativo per la coordinazione degli animali selvatici per tecnici diplomati.

Museo e Stabilimento Lamborghini Auto - >San Giovanni in Persiceto

Museo e Stabilimento Lamborghini Auto

San Giovanni in Persiceto (43 Km)

A SANT'AGATA BOLOGNESE A 10 MINUTI DI AUTO MUSEO E STABILIMENTI LAMBORGHINI AUTO SPA .

Benessere e terme

Natura e campagna

Enogastronomia

Sport, divertimento e tempo libero

Servizi e informazioni turistiche

Bologna Airport

Bologna

I.A.T. Ufficio Informazioni E di Accoglienza Turistica

Bologna

A.P.T. Azienda di Promozione Turistica

Bologna

Unione Regionale Commercio E Turismo

Bologna

FI Peretola Amerigo Vespucci

Bologna

I.A.T. Ufficio Informazioni E di Accoglienza Turistica

Castel San Pietro Terme (22 Km)

A.A.C.S.T. Azienda Autonoma di Cura, Soggiorno e Turismo

Castel San Pietro Terme (12 Km)

Destinazioni vicine

Pianoro

dista 14,5 km - circa 23 minuti in auto

NEWSLETTER
SEGUICI SU
facebook twitter
CATEGORIE PIÙ RICERCATE
INFORMAZIONI PRATICHE

Contatti

Termini e condizioni

VISITITALY PER LE AZIENDE

Richiedi informazioni commerciali in merito ai nostri servizi online direttamente ai nostri esperti. Accedi alle pagine dedicate alle aziende

Oppure chiamaci al numero

help desk
HELP DESK
0289368926

da lunedì a venerdì

dalle 09.00 – alle 13.00

dalle 14.00 – alle 18.00