Indirizzi utili Foto

VACANZE


Pompei

SOTTO L'OMBRA DEL VESUVIO, POMPEI ED ERCOLANO

scritto da Madeleine Krause

Ostuni città bianca

Interamente sepolte sotto l'eruzione del Vesuvio nel 79 d.C., le città romane di Pompei ed Ercolano offrono una emozionante testimonianza di come era la vità nel I° secolo d.C. Il 24 Agosto del 79 d.C., una disastrosa eruzione del Vesuvio seppellì in poche ore le città di Pompei ed Ercolano, "immortalando" per l'eternità gli abitanti nei loro ultimi attimi di vita ed offrendo ai posteri una istantanea ben precisa sulla vita quotidiana nell'Impero romano del I° secolo dopo Cristo.

Prima di questa catastrofe naturale, Pompei con i suoi 25.000 abitanti e le sue grandi strade era una città commerciale molto prosperosa, mentre Ercolano venne concepita come un quartiere residenziale dove i ricchi patrizi potevano godersi le lore splendide case, la brezza marina e gli stupendi paesaggi costieri. Visitare Pompei in un giorno è quasi impossibile data l'ampia estensione del sito, ma nonostante questo, da non perdere sono le rovine del Foro, centro della vita pubblica romana, con la Basilica, la piazza del mercato ed i Templi di Apollo, Giove e Vespasiano. Immancabili sono anche le Terme di Stabia, molto ben conservate, l'Anfiteatro, il più antico e completo fino ad oggi conosciuto del mondo romano (80 a.C.), e le sontuose decorazioni murali della Casa dei Vettii o della Villa dei Misteri.

Scoprire Ercolano sarà sicuramente più facile rispetto a Pompei essendo un sito più piccolo, tuttavia le sue antiche rovine sono meglio conservate e parimenti emozionanti.

Dall'eruzione del 79, il Vesuvio si è risvegliato un centinaio di volte (l'ultima risale al 1944), con una media quindi di una eruzione ogni venti anni circa... la prossima si fa dunque aspettare...ma i più avventurosi hanno la possibilità di raggiungere la bocca del cratere a piedi, da cui si può godere di una vista spettacolare sull'intero Golfo di Napoli.

  • Villa dei Misteri
    Villa dei Misteri

POMPEI: ALTRE GUIDE

  • Pompei, una visita diversa

    scritto da Manuela Bernardo

    Pompei è un gioiello dell’antico Impero Romano. Sepolta per molto tempo sotto le ceneri sputate dal Vesuvio nell’eruzione del 79 d.C., rimase spettacolarmente conservata. Visitare Pompei è fare un viaggio all’indietro nel tempo, è come rivivere... continua

  • Pompei e la Villa dei Misteri

    scritto da Federico Ruiz

    Nell’area circostante di Pompei sono state scoperte antiche fattorie, molte delle quali sono state nuovamente sepolte dopo essere private delle pitture e delle suppellettili che le addobbavano. La Villa dei Misteri, a Pompei, è il tipico esempio di... continua

  • Pompei - il disastro conservato

    scritto da Federico Ruiz

    Pompei è il più grande museo open - air in Italia, anche se finora sono stati scoperti solo il 60% della città. Se andate a fare una passeggiata, potete sentire lo stile di vita della Roma antica sulla pelle. Pompei era una città di grandezza media... continua

  • Pompei e la Villa dei Misteri

    scritto da Ivana Lupi

    Nell’area circostante di Pompei sono state scoperte antiche fattorie, molte delle quali sono state nuovamente sepolte dopo essere private delle pitture e delle suppellettili che le addobbavano. La Villa dei Misteri, a Pompei, è il tipico esempio di... continua

  • La storia di Pompei

    scritto da Fabrizio Rossi

    La città di Pompei, fondata nel secolo VIII. AC, ha origini antiche quanto quelle di Roma; prima colonia greca e etrusca, poi sannita fino a giungere nell’ambito dell’influenza romana nell’ 80 a.C. La coltivazione intensiva della terra, dovuta a... continua

NEWSLETTER
SEGUICI SU
facebook twitter google
CATEGORIE PIÙ RICERCATE
INFORMAZIONI PRATICHE

Contatti

Termini e condizioni

VISITITALY PER LE AZIENDE

Richiedi informazioni commerciali in merito ai nostri servizi online direttamente ai nostri esperti. Accedi alle pagine dedicate alle aziende

Oppure chiamaci al numero

help desk
HELP DESK
0289368926

da lunedì a venerdì

dalle 09.00 – alle 13.00

dalle 14.00 – alle 18.00