Indirizzi utili Foto

VACANZE


Verbania

VISITA VERBANIA E VILLA TARANTO, UN PATRIMONIO BOTANICO

scritto da silvia cherubin

Ostuni città bianca

Un bel giardino non ha bisogno di essere grande, ma deve essere la realizzazione del vostro sogno anche se è largo un paio di metri quadrati e si trova su un balcone”. Così spiegava il Capitano Neil Mc Eacharn a cui dobbiamo la nascita di questi meravigliosi giardini. Tra le piante presenti alcune delle quali uniche in Europa ed acclimatate dopo lungo lavoro, sono state disposte con senso d’arte in una cornice di bellezza, fra lago e monti. Il patrimonio botanico dei Giardini di Villa Taranto è vastissimo: comprende circa 1.000 piante non autoctone e circa 20.000 varietà e specie di particolare valenza botanica.

La Villa non è visitabile, in quanto è adibita a sede della Prefettura della nuova Provincia del Verbano - Cusio - Ossola. Dal 1952 i Giardini sono aperti al pubblico, da Marzo ad Ottobre, e l’afflusso dei visitatori supera ormai le 150.000 unità per anno. Dall’Australia, dalle Americhe, dall’Europa, da ogni parte, numerosi gruppi di studiosi e di appassionati, raggiungono Villa Taranto, attirati dall’interessante raccolta botanica, dalla perfetta organizzazione e dalla cortesissima ospitalità. Durante la stagione di apertura, tutti gli anni, ha luogo una particolare iniziativa denominata “Festa del Tulipano”. In questo periodo il giardino si accende dei mille colori di oltre 80.000 bulbose in fiore, fra le quali è protagonista indiscusso il tulipano.

Oltre 65 le varietà piantumate, tra cui possiamo ammirare il ricercatissimo tulipano nero “Queen of night” e l’imponente “Big chief” dal diametro della corolla di quasi 10 centimetri. Nel “Labirinto delle dalie”, si potranno ammirare più di 1500 piante, suddivise in oltre 350 varietà, in un gioco di colori, grandezze e forme, che non hanno paragoni con nessun’altra essenza floreale. Spiccano tra queste le “Decorative” a grande fiore, tra cui l’appariscente “Emory Paul”, le cui infiorescenze superano i 25 centimetri di diametro, le “Pompon” tra le quali ricordiamo la “Little William”, i cui capolini sferici a nido d’ape a volte non raggiungono i 5 mm. di circonferenza. Visitando i Giardini, ognuno ritroverà intimi scenari e figurazioni di fantasia celate in trasparenze d’acqua, o nelle distese dei misteriosi fiori, sacri alla mitologia egizia. Dalla romantica Valletta alla distesa delle Eriche, dalle serre con la “Victoria cruziana” ai viali di Azalee, Aceri, Rododendri e Camelie, dai giardini delle Dalie, con oltre 300 varietà, ai mille colori delle fioriture autunnali.

VERBANIA: ALTRE GUIDE

  • Verbania – il giardino sul lago

    scritto da Arleta Bulinska

    Nell'epoca molto distante, quando ufficialmente non stavamo ancora insieme, la mia dolce metà mi portava sul lago Maggiore. Peccato che questo periodo è finito e la mia dolce metà non mi porta più da nessuna parte (a meno che non glielo chieda... continua

  • Tra i luoghi più belli d’Europa

    scritto da Ivana Lupi

    In una posizione di privilegio, Verbania vanta un turismo svilupato. A me piace particolarmente godere dell’arte della natura e quindi una passsegiata nei giardini botanici di Villa Taranto, tra le frazioni di Pallanza e Intra, è l’ideale.Non a caso... continua

  • Un giro in montagna

    scritto da Manuela Bernardo

    Ti piace la montagna? Sei un amante degli sport invernali? Allora devi assolutamente visitare i paesini alpini dell'Ossola... Vi sono tantissime cose da fare e da vedere e sicuramente troverete tutto quello che cercate: relax, sport, escursioni,... continua

NEWSLETTER
SEGUICI SU
facebook twitter google
CATEGORIE PIÙ RICERCATE
INFORMAZIONI PRATICHE

Contatti

Termini e condizioni

VISITITALY PER LE AZIENDE

Richiedi informazioni commerciali in merito ai nostri servizi online direttamente ai nostri esperti. Accedi alle pagine dedicate alle aziende

Oppure chiamaci al numero

help desk
HELP DESK
0289368926

da lunedì a venerdì

dalle 09.00 – alle 13.00

dalle 14.00 – alle 18.00