Indirizzi utili Foto

VACANZE


Vasto Marina

VACANZE VASTO MARINA

Stai organizzando la tua vacanza a Vasto Marina? Vuoi scoprire tutte le informazioni su Vasto Marina? Su Visititaly trovi le guide turistiche scritte dalla redazione e le esperienze di viaggio dei navigatori che, come te, hanno scelto Vasto Marina come meta per le proprie vacanze. Su questa pagina scopri tutte le proposte più interessanti e le idee vacanza 2017 a Vasto Marina e dintorni con i suggerimenti di viaggio di Visititaly.

VASTO: RISERVE MARINE, SPIAGGE INCONTAMINATE E PAESAGGI MEDIEVALI

scritto da Manuela Bernardo

Ostuni città bianca

Vasto Marina, il cui nome deriva dal greco antico, si trova in Abruzzo, nella provincia di Chieti ed oggi è il settimo comune più abitato della regione (con i suoi 37.500 abitanti).


Vasto può essere raggiunta facilmente. Per chi arriva in treno la stazione di riferimento è quella di Vasto-San Salvo. 
Per chi arriva in aereo l'aeroporto di riferimento è quello di Pescara. 
In macchina la città può essere raggiunta attraverso l'autostrada A14 che collega Bologna a Taranto. Le uscite autostradali sono Vasto Nord o Vasto Sud. La città dista 65 chilometri da Pescara, 200 chilometri da Napoli e 270 da Roma.

In passato, si pensa che la città fosse stata chiamata Histon da Diomede mentre gli abitanti erano composti da una tribù di origine dalmata. In realtà, sul territorio si stanziarono i Frentani che ebbero molti contatti con i Sanniti, con le colonie greche e con i siculi. I Frentani divennero si allearono con i romani ed il nome della città venne trasformato da Histon in Histonium.

Vasto è visitata ogni anno da moltissimi turisti che vi si recano per poter godere delle spiagge affacciate sul mare Adriatico, complice il clima mite preservato dalla catena montuosa che protegge la costa dalle correnti fredde. Sono proprio i turisti ad alimentare maggiormente l'economia della cittadina abruzzese. Tra le attrattive non figurano soltanto le spiagge ma anche gli sport, le riserve naturali, la cultura e lo shopping possibile soprattutto tra le viuzze del centro storico. 

Essa viene considerata come tra le più ricche di fascino di quelle situate nel centro Italia. La particolarità di Vasto è che la la tradizione si mescola con il moderno. Nel centro storico si può visitare il Castello Caldoresco ma, soprattutto, si può godere, da piazzetta Belvedere, un accattivante panorama di tutto il Golfo di Vasto. Proprio il castello domina il golfo con i suoi bastioni angolari. La costruzione risale al XIV secolo anche se fu modificato sotto il regno di Caldora nel corso del 1439 e sotto il regno di Cesare d'Avalos nel XVII secolo. 

Sono, comunque, numerosi gli altri edifici storici presenti in città. Tra questi spicca il Palazzo D'Avalos ideato da Giacomo Caldora e che, probabilmente, risale al 1427. I D'Avalos, di cui il palazzo prende il nome, in realtà non utilizzarono mai il palazzo come residenza e fu incendiato da un'invasione turca. Il palazzo è composto da un bel giardino, recentemente restaurato, un cortile ed un'estensione su due livelli. Il suo aspetto originario, però, è stato quasi completamente sconvolto. Non rimane, infatti, quasi nulla del suo teatro interno. Comunque è molto affascinante visitare i musei ospitati al suo interno ovvero: il museo archeologico, il museo del costume e una pinacoteca. All'interno del museo archeologico si possono ammirare delle statue femminili, le teste di Eros, Zeus, Sileno ed Afrodite oltre che una serie di statue di bronzo. Mentre nella sezione dedicata agli affreschi si possono guardare opere di pittori contemporanei dell'800. 

Oltre che per gli edifici storici, il centro di Vasto è celebre anche per le sue chiese e palazzi religiosi. Tra questi spicca il Complesso Monumentale di Santa Lucia che è localizzato nel Vallone L'Angrella. Il complesso è dedicato a Santa Maria in Valle e le prime fonti disponibili dichiarano che esso risale al 1276. Il complesso era costituito da una chiesa, delle camere ed un pozzo. Venne ricostruito ed ampliato nel 1566 dopo un incendio avvenuto per mano turca. 

Per restare in tema religioso, di grande interesse è la Chiesa di Sant'Antonio da Padova con annessi i ruderi del Convento di San Francesco d'Assisi localizzato in via Adriatica. Si pensa che il complesso sia stato edificato precedentemente al 1334 e, attualmente, ha sicuramente perso molte delle sue caratteristiche originali. Ad esempio, della chiesa paleocristiana ci sono arrivate alcune vestigia delle mura della cantina. La chiesa odierna è stata ridipinta da poco e conserva un crocifisso di legno di Giacomo Colombo. 

Vasto è celebre anche per le prelibatezze della sua cucina tra cui spiccano il brodetto alla vastese e le pallotte cace e ove. Il primo risale alla tradizione popolare ed è costituito da alimenti provenienti non solo dal mare ma anche dalla terra: pesce fresco e basilico, aglio, prezzemolo e pomodoro. Si gusta in un tegame di terracotta che si pensa conferisca al piatto un sapore molto particolare. Il secondo, pallotte cace e ove è costituito da formaggio, uova, pane raffermo e prezzemolo. Le pallotte vengono fritte prima di essere cotte nel sugo. Il punto forte della città è la sua frazione marina. Sono circa 320.000 i turisti che scelgono il mare di Vasto per le proprie vacanze. 

Da molti anni, la città di Vasto si aggiudica la Bandiera Blu che attesta la purezza delle sue acque ma anche delle spiagge e dei servizi che è in grado di offrire ai bagnanti. Una delle località più belle della zona è Punta Aderci che è una riserva naturale regionale. La riserva fu istituita nel 1998 e conta 285 ettari. L'intento è stato quello di preservare il litorale roccioso ed è oggi la meta privilegiata per chi vuole osservare gli uccelli e praticare immersioni. 

Le spiagge predilette da chi vuole passeggiare sono quelle di Punta Penna e spiaggia della Marina. I più avventurosi possono condurre un bel percorso naturalistico con partenza dalla spiaggia di Mottagrossa fino a giungere all'area meridionale di Vasto che è protetta e caratterizzata da dune. Durante il percorso si potrà essere rapiti da panorami mozzafiato coloratissimi. I colori predominanti sono il giallo della sabbia, il blu del mare ed il verde della vegetazione. 

A Vasto ci si può rilassare ma anche praticare molti sport come il trekking ma anche il ciclismo. La pista ciclabile è già attiva da parecchio in città. In futuro, però, Vasto, sarà in grado di ospitare anche chi ama praticare cicloturismo grazie alla sua Ciclovia Adriatica che è in via di ultimazione. La ciclovia dovrà collegare tutte le località balneari dell'Adriatico per far sì che il turismo diventi ecosostenibile e praticabile durante tutto l'anno. 

Chi ama il divertimento sarà contento di leggere che Vasto ospita il più grande parco acquatico del centro sud che prende il nome di Aqualand del Vasto. Lì è possibile lanciarsi da scivoli altissimi e lasciarsi trascinare dalle attrazioni come il Kamikaze o dagli scivoli paralleli. 

Gli amanti della vita notturna potranno diventare assidui frequentatori della discoteca Baja Village, la più importante di tutto l'Abruzzo.

Province

Comprensori

cerca CERCA

Non esiste ancora nessun reportage

NEWSLETTER
SEGUICI SU
facebook twitter google
CATEGORIE PIÙ RICERCATE
INFORMAZIONI PRATICHE

Contatti

Termini e condizioni

VISITITALY PER LE AZIENDE

Richiedi informazioni commerciali in merito ai nostri servizi online direttamente ai nostri esperti. Accedi alle pagine dedicate alle aziende

Oppure chiamaci al numero

help desk
HELP DESK
0289368926

da lunedì a venerdì

dalle 09.00 – alle 13.00

dalle 14.00 – alle 18.00