Indirizzi utili Foto

Località

località

Cosa ti interessa?

interesse

L' ISOLA DI BUDELLI: UN PARADISO DA RISPETTARE E CONSERVARE

scritto da Loris Bernardi

Ostuni città bianca

Alzi la mano chi, di noi, non vorrebbe vestire i panni del custode della paradisiaca isola di Budelli, nell’arcipelago della Maddalena. Unico abitante dell’isola è il modenese Mauro Morandi, assunto dalla vecchia proprietà ed attualmente senza stipendio. Tuttavia, malgrado questo, sull’isola Morandi è il Re assoluto da ventidue anni a questa parte. Il suo compito è quello di tenere alla larga gli estranei che vogliono entrare nell’isola che, essendo prima di tutto privata, è interdetta ai turisti ed a qualsiasi attività umana. Come non bastasse, l’Isola di Budelli è anche strettamente vincolata, essendo parte del Parco Naturale della Maddalena. Impossibile quindi costruire qualsiasi cosa e tanto meno attraccare la propria barca e stendersi in spiaggia a prendere il sole o fare il bagno nelle sue acque incantate e azzurre come un quadro del migliore artista. In estate, tuttavia, capita spesso che – infischiandosene dei divieti -, molti turisti decidano di attraccare nella spiaggia dorata dell’isola. Su questi non è nemmeno il rischio delle multe della Capitaneria di Porto a fungere da deterrente: una sosta sulla fantastica spiaggia dell’Isola di Budelli, infatti, malgrado vietatissima, comporta una sanzione di poco più di cinquanta euro; come parcheggiare senza disco orario nel centro di una qualsiasi città italiana, insomma. 


L’isola fa parte di un piccolo arcipelago formato oltre che da essa, anche da quelle di Razzoli e Santa Maria. Relativamente piccola, con una superficie di poco superiore al chilometro e mezzo, il punto più alto dell’isola è rappresentato dal Monte Budelli a quota ottantotto metri. In epoca storica, queste isole erano già conosciute dai Romani e, probabilmente, contrariamente ad oggi erano abitate da questi ultimi. Infatti la loro posizione era strategica, trovandosi su una rotta particolarmente battuta in epoche passate come quella tra Corsica, Toscana e Sardegna. Infatti nei fondali che circondano l’isola in passato sono stati rinvenuti diversi resti di navi romane risalenti al quinto secolo prima di Cristo. 

A livello turistico, l’isola di Budelli è off-limits. Infatti, essendo parte del parco naturalistico della Maddalena, essa ha uno speciale e alquanto restrittivo vincolo ambientale: nessuno può costruirvi nulla, tantomeno sdraiarsi e prendere comodamente il sole nelle sue incantevoli spiagge. E’ quindi un sogno destinato, almeno per ora, a restare tale. Infatti, una delle zone più belle e caratteristiche dell’isola è proprio la Spiaggia Rosa, nella parte meridionale dell’isola, chiamata così proprio a causa della insolita colorazione della sua spiaggia (rosa, per l’appunto). Colorazione dovuta ai frammenti piccolissimi di un micro organismo, la Miniacina miniacea. Questo organismo unicellulare è caratteristico in quanto costruisce dei gusci di calcare di colore rosa che, una volta morto l’animale, si staccano fino ad arrivare a riva conferendo, appunto, questa colorazione anche alla omonima spiaggia di Budelli. Lo strettissimo vincolo ambientale è una conseguenza del passato, quando un turismo selvaggio rischiò seriamente di danneggiare gravemente l’ecosistema circostante, dell’entroterra ed anche la spiaggia che, nel sessantaquattro, finì all’interno del film del regista Antonioni, Deserto Rosso. La spiaggia, oggi, si può raggiungere solamente via mare, mentre può essere visitata solamente effettuando una visita al parco della Maddalena, accompagnati e controllati – però – dai guardiani del parco. 

Visitare l’isola di Budelli, oggi, è quindi possibile solo tramite la prenotazione di una visita guidata. In questo senso l’unica possibilità che i turisti hanno è, come già detto, visitare l’isola con l’ausilio delle guide del parco. Non è possibile, poi, sostare o prendere il sole nella spiaggia, ma solamente effettuare l’escursione per conoscere ed ammirare la bellezza di quest’isola. Insomma, una sorta di guardare e non toccare che fa si che questo paradiso terrestre rimanga una sorta di sogno. L’isola, infatti, è sprovvista di strutture ricettive degne di nota, e qualsiasi costruzione al suo interno è assolutamente vietata per preservarne l’ambiente, il paesaggio e mantenere intatta la sua incredibile bellezza. Malgrado questo, capita spesso che i turisti cerchino comunque di fare ciò che è vietato, costringendo spesso la Guardia Costiera ad intervenire per allontanare gli intrusi. Il vincolo paesaggistico è destinato a perdurare anche in caso di vendita dell’isola. Essa, infatti, risulta attualmente di proprietà di una società milanese non meglio precisata, recentemente dichiarata fallita ed era già stata messa all’asta nel 2005 e poi nel 2007 per una cifra superiore ai tre milioni di euro. Le aste, però, andarono deserte ed oggi, a distanza di quasi otto anni, l’Isola di Budelli è stata nuovamente messa in vendita al miglior offerente, ma questa volta per la cifra leggermente inferiore di due milioni e novecento mila euro. Un corrispettivo quindi di poco sotto ai due euro al metro quadro. Verrebbe da pensare ad un affare eppure non è tutto oro quello che luccica. Malgrado la sua inimitabile bellezza, infatti, dal punto di vista commerciale il valore dell’isola è pressoché nullo a causa delle attuali regole restrittive che non consentono una commercializzazione dell’isola dal punto di vista turistico. Ecco, forse, anche il motivo per il quale tutte le aste sono andate deserte nel recente passato consentendo allo Stato di non dover intervenire. (L’Italia, infatti, ha diritto di prelazione sulla vendita dell’isola). E, probabilmente, considerando i danni provocati dal turismo selvaggio del passato in questo piccolo paradiso terrestre, è meglio augurarsi che continui a non presentarsi nessuno.

  • Vacanza a contatto con la natura? Agriturismo Su Birde è la risposta!

    scritto da Redazione Visit Italy

    Il golfo di Orosei è la meta ideale per un soggiorno in Sardegna che risponda al gusto di una vacanza all'insegna dell'amore per mare e natura: fra la spettacolarità di paesaggi incontaminati, oasi naturalistiche, rigogliose... continua

  • Una vacanza dinamica al Resort & SPA Le Dune di Badesi

    scritto da Redazione Visit Italy

    Affacciato sulla meravigliosa costa dell'Asinara in Sardegna, il Resort & SPA Le Dune si compone di cinque hotel immersi in un parco di 280.000 mq., tra dune di sabbia e ginepri secolari. L'hotel La Duna Bianca (4 stelle superiore) si... continua

  • Orrì Hotel: vacanza nel pieno relax tra mare e montagna

    scritto da Redazione Visit Italy

    L'Orri' Hotel si trova a Tortolì, una delle località più importanti del turismo sardo, e grazie alla sua bellezza naturale soddisfa pienamente le richieste dei turisti regalando loro una vacanza di sole... continua

  • Agriturismo Ca' La Somara: un paradiso senza tempo

    scritto da Redazione Visit Italy

     Arzachena si trova a pochi minuti dalla Costa Smeralda.  Una vecchia stalla restaurata è diventata Ca' La Somara, un agriturismo che conserva uno stile rustico,familiare, in un'atmosfera accogliente e... continua

  • Al Club Hotel Ancora relax e divertimento sono d'obbligo!

    scritto da Redazione Visit Italy

    Relax e divertimento sono la prerogativa di una vacanza perfetta: tutto questo e molto altro è Club Hotel Ancora, un vero paradiso immerso nel mare e nella splendida natura del Golfo dell'Asinara a Stintino. Elegante e molto... continua

  • Resort & SPA Le Dune: Sardegna da vivere

    scritto da Redazione Visit Italy

    Situato lungo la suggestiva costa di Marina di Badesi, nel nord della Sardegna, il Resort & SPA Le Dune della collezione Delphina Hotels & Resorts,si presenta come un vero e proprio paradiso naturale, dove il verde degli arbusti di ginepro... continua

  • Un piccolo segreto della Costa Smeralda: l'Agriturismo Ca' La Somara

    scritto da Emilio Aronica

    La struttura si trova in una posizione unica, a poca distanza dalle spiagge meravigliose della Costa Smeralda, tra le località di Arzachena, San Pantaleo e Porto Cervo. È nata dall'attento restauro di una vecchia stalla, da cui... continua

  • Hotel Genna e Masoni: un'oasi di ospitalità e relax

    scritto da Emilio Aronica

    L'Hotel Genna e Masoni è un resort a tre stelle articolato in due edifici di gusto mediterraneo che sorge nel comune sardo di Cardedu, nella provincia dell'Ogliastra. Cardedu è un luogo caratteristico incastonato tra il mar... continua

  • Hotel & Resort Sa Rocca, tra buon cibo, benessere ed eleganza

    scritto da Redazione Visit Italy

    L'Hotel & Resort Sa Rocca è una struttura alberghiera quattro stelle situata in Sardegna, nella città di Guspini e all'interno della cornice del Monte Linas, a pochi passi dal monumento naturale Sa Pedra Inquaddigada. Il... continua

  • Città degli agrumi

    scritto da Ivana Lupi

    La prima edizione della Sagra si ebbe nel febbraio 1961, grazie alla volontà degli agrumicoltori ed ideata dalla locale Pro Loco. L'iniziativa ha lo scopo di valorizzare il prodotto principale del luogo, gli agrumi appunto. La manifestazione... continua

  • Hotel Citti di Arzachena

    scritto da Italy Visit

    Arzachena si affaccia sulla parte nord orientale della Sardegna, su una porzione di costa dal mare limpido ed incontaminato,  splendide spiagge, macchia mediterranea fiorente, ricca di promontori e isolotti.Il Citti Hotel a Arzachena... continua

  • Spiagge in provincia di Cagliari

    scritto da Giacomo Lotri

    Circa 200 km separano le coste sarde da quelle italiane. Con i suoi 24.090 km² di superficie complessiva la Sardegna é la seconda isola del Mediterraneo per estensione, ma la prima fra le mete turistiche più ambite grazie alle sue spiagge dorate e... continua

  • A Villasimius il Villaggio Camping Spiaggia Del Riso

    scritto da Redazione Visit Italy

    Villasimius è un borgo incantato situato nell’estremità sud – orientale della Sardegna. Riserva innumerevoli meraviglie sia nella calda stagione estiva che nella frizzante primavera, caratterizzata da un’esplosione di colori e profumi tipici di... continua

  • L' Isola di budelli: un paradiso da rispettare e conservare

    scritto da Loris Bernardi

    Alzi la mano chi, di noi, non vorrebbe vestire i panni del custode della paradisiaca isola di Budelli, nell’arcipelago della Maddalena. Unico abitante dell’isola è il modenese Mauro Morandi, assunto dalla vecchia proprietà ed attualmente senza... continua

  • Posada la località marittima più bella d'Italia

    scritto da Daniele Manconi

    Il mare della Sardegna è notoriamente tra i più belli del pianeta, restringendo la competizione all'Italia, il giudizio di Legambiente e del Touring Club Italiano non lascia dubbi: la località marittima più bella del nostro paese è Posada, in... continua

  • Quattro buone ragioni per visitare Oristano

    scritto da Hotel Association

    Terza area urbana della Sardegna, dopo Cagliari e Sassari, Oristano (l'antica Aristanis bizantina) sorse come centro fortificato contro le invasioni saracene. Città principale del Giudicato di Arborea, uno dei più importanti stati sardi... continua

  • Residence Riva Azzurra - Arzachena

    scritto da Italy Visit

    Il Residence Riva Azzurra è situato nel piccolo centro costiero di Cannigione, frazione di Arzachena, a due passi dalla Costa Smeralda, in un oasi di bellezze Naturali, e si affaccia sullo splendido mare dell’arcipelago della Maddalena.Il... continua

  • Nuraghe Arvu Hotel a Cala Gonone

    scritto da Italy Visit

    Il Nuraghe Arvu Hotel a Cala Gonone, frazione marina della meno conosciuta Dorgali, è adagiata su una costa fra le più belle e suggestive dell’intero mar Mediterraneo, un territorio conservatosi intatto ed incontaminato nella sua purezza, che si... continua

  • Terme di Fordongianus – la città termale romana di “Forum Traiani”

    scritto da Federico Ruiz

    Le terme romane della città fortificata, nella valle del fiume Tirso in Provincia di Oristano, furono edificate tra il I e III sec. d. C. e nelle loro vasche c'è ancora acqua. Ritrovamenti archeologici testimoniano le proprietà curative delle acque,... continua

  • Oristano ed il vino da meditazione

    scritto da Ivana Lupi

    Vino sardo che si caratterizza per la sua corposità, è ottenuto esclusivamente con uve del territorio di Oristano. Il vitigno di cui parliamo è la Vernaccia di Oristano. Con un profumo delle sfumature di fior di mandorlo, questo vino è spesso... continua

NEWSLETTER
SEGUICI SU
facebook twitter google
CATEGORIE PIÙ RICERCATE
INFORMAZIONI PRATICHE

Contatti

Termini e condizioni

VISITITALY PER LE AZIENDE

Richiedi informazioni commerciali in merito ai nostri servizi online direttamente ai nostri esperti. Accedi alle pagine dedicate alle aziende

Oppure chiamaci al numero

help desk
HELP DESK
0289368926

da lunedì a venerdì

dalle 09.00 – alle 13.00

dalle 14.00 – alle 18.00