Indirizzi utili Foto

VACANZE


Provincia di Vicenza

VACANZE IN PROVINCIA DI VICENZA

Stai organizzando la tua vacanza nei dintorni di Vicenza? Vuoi scoprire tutte le informazioni su Vicenza e la sua provincia? Su Visititaly trovi le guide turistiche scritte dalla redazione e le esperienze di viaggio dei navigatori che, come te, hanno scelto la provincia di Vicenza come meta per le proprie vacanze. Su questa pagina scopri tutte le proposte più interessanti e le idee vacanza 2018/2019 nella provincia di Vicenza e dintorni con i suggerimenti di viaggio di Visititaly.

LA PROVINCIA DI VICENZA, UNA RINOMATA LOCALITÀ TURISTICA

scritto da Ivana Lupi

Ostuni città bianca

La provincia comprende una zona della pianura padana, denominata "Pianura veneta" che si insinua fino al centro della provincia. A nord si trovano le Prealpi vicentine e le Alpi venete, tra le quali si scaglia l' Altopiano dei Sette Comuni, noto anche col nome di Altopiano di Asiago, dal nome del suo principale centro.Rinomata località turistica sia estiva che invernale possiede oltre 500 chilometri di piste per lo sci nordico) l'Altopiano di Asiago è considerato la patria dello sci nordico o sci di fondo, con sette centri e oltre 500 chilometri di piste battute e paradiso della mountan bike con oltre 750 chilometri di strade sterrate. Ad Asiago vi è un importante campo da golf a 18 buche, considerato una delle migliori strutture di montagna in Europa.

Da ricordare inoltre è la città di Bassano del Grappa, rinomata per il suo famoso ponte sul fiume Brenta, detto Ponte Vecchio, noto anche come ponte degli Alpini e soggetto e il titolo di un canto tra i più popolari.

  • Il lago di Arcugnano
    Il lago di Arcugnano
  • Tempietto di Parco Querini a Vicenza
    Tempietto di Parco Querini a Vicenza
  • Vista dal Monte Berico
    Vista dal Monte Berico

VICENZA: LA CITTÀ SENZA TEMPO

scritto da Mei Minazuki

Ostuni città bianca

Una passeggiata nel borgo antico dove l’architettura fa da scenografia e il visitatore è un protagonista di una regia scritta in un tempo lontano. Nel mezzo della provincia Veneta, tra Verona e Padova, esiste una città magica, sospesa tra i fasti della fioritura culturale del rinascimento e il nuovo millennio. Il suo nome è Vicenza, città posizionata strategicamente sulla via che collega Milano e Venezia e per questo da sempre importante crocevia commerciale.

Oggi, ancora di più, Vicenza è una città facilmente raggiungibile sia tramite via aerea, che tramite l’autostrada o la linea ferroviaria. Ed è proprio quest’ultimo mezzo che da Milano decido di utilizzare per raggiungere “la città del Palladio”. In un giorno d’inizio primavera mentre dal finestrino del mio scompartimento osservo i monti ancora innevati, fare da sfondo all’incalzare della primavera sulla pianura padana, penso a Vicenza, al suo territorio ricco di corsi d’acqua che scorrono tanto con smisurato impeto nel tratto montano quanto a rilento nella pianura e a come, dai tempi più lontani, i Vicentini siano stati in grado di intervenire sapientemente su di essi, per rendere la loro terra così incredibilmente fertile.

La grande ricchezza agricola delle campagne vicentine infatti ha sfociato, verso il XVI secolo, in un periodo di grande rinnovamento ed espansione commerciale. Fu proprio in questo momento di trasformazione che Andrea di Pietro della Gondola, soprannominato Palladio, genio dell’architettura (nato a Padova nel 1508, ma trapiantato fin dall’età di 15 anni a Vicenza) lasciò un’impronta indelebile sulla sua città adottiva influenzandone fortemente l’aspetto. Influenza che è valsa a Vicenza la consacrazione a città Patrimonio Mondiale dell’Unesco nel 1994. Persa nei miei pensieri, il tempo scorre velocemente e in una meravigliosa giornata di sole, il treno si ferma nella stazione di Vicenza.

  • Il portone del Duomo
    Il portone del Duomo
  • La torre di Piazza Castello dai giardini Salvi
    La torre di Piazza Castello dai giardini Salvi

Province

Comprensori

cerca CERCA
  • Andrea Palladio architetto di Vicenza

    scritto da Antje Smit

    Andrea Palladio fu l’architetto che nel 600 firmò in modo chiaro ed inconfondibile il disegno della maggior parte degli edifici importanti della città. Il risultato fu una città splendida, ricca di palazzi finemente... continua

  • Bassano e il Museo della Grappa

    scritto da Roberto Londino

    Bassano del Grappa ha preso il suo nome dal monte, ai cui piedi sorge la città. Le uve che crescono nella zona, sono utilizzate per la produzione della grappa. Così nel centro si trova anche il Museo della grappa. Se arrivate della... continua

  • Asiago, formaggio e tradizione

    scritto da Chiara Guzzetti

    L'altopiano di Asiago è il più grande comprensorio di malghe dell'arco alpino con 11.000 ettari a pascolo. L'alta qualità dei formaggi dell'altipiano è dovuta alla tradizione, alla qualità dell'erba dei pascoli e al clima. Qui infatti si... continua

  • Marostica: scacchi, tradizione e ciliegie

    scritto da Chiara Guzzetti

    La leggenda narra che le ciliegie della città sono intimamente legate alla storica Partita a Scacchi: per celebrare le nozze della bella Lionora il podestà Taddeo Parisio ordinò che in tutto il territorio venissero piantati alberi di ciliegio.... continua

  • Marostica – all'insegna del nobile gioco di scacchi

    scritto da Arleta Bulinska

    A chi arriva nel Veneto appaiono le verdi e dolci colline coperte di vigneti. Spesso si possono anche notare imponenti castelli oppure le loro rovine che dall'alto continuano a vigilare su tutta la zona.A Marostica, una piccola cittadina situata in... continua

  • Marostica, famosa citta’ degli scacchi

    scritto da Mei Minazuki

    Ho visitato la famosa citta dell’amore e degli scacchi in una bella giornata soleggiata di inizio autunno.La città di Marostica è famosa in tutto il mondo grazie alla sua enorme scacchiera dove una volta ogni due anni viene svolta una partita a... continua

  • Asiago, la città natale del famoso formaggio

    scritto da Agnes Loerincz

    Asiago è un piccolo villaggio situato sull' altopiano dei sette comuni , che si trova al confine tra la regione Veneto e Trentino-Alto Adige . Noi siamo andati con la macchina molte volte da Levico Terme via Asiago a Bassano del Grappa . Si prende... continua

  • Teatro Olimpico di Vicenza

    scritto da Mei Minazuki

    In occasione della mia visita a Vicenza, percorro Corso Palladio fino alla sua fine dove si apre davanti a me Piazza Matteotti, piazza che ospita, alla sua sinistra, il Teatro Olimpico (patrimonio mondiale dell’Unesco). Attraverso un antico arco... continua

  • Marostica, la città degli scacchi

    scritto da Agnes Loerincz

    Marostica è un piccolo paese, situato tra Vicenza e Bassano del Grappa, ma è famoso per le partite di scacchi, che si giocano nella piazza principale con delle pedine viventi. La città è circondata da un muro, parzialmente ben conservato, di origine... continua

  • Asiago un posto ideale per trascorrere le vacanze in famiglia

    scritto da Fabrizio Rossi

    Asiago si trova in montagna, in provincia di Vicenza, posto ideale per trascorrere le vacanze in famiglia e con i bimbi. E’ una località turistica sia in estate che in inverno, infatti vi sono molto piste da sci. La montagna rilassa molto,... continua

  • Asiago e il suo formaggio dop

    scritto da Mei Minazuki

    Salgo sul pullman a Bassano del Grappa e percorro per quasi un’ora una strada tortuosa in salita per giungere in una città famosa in tutto il mondo. Asiago con i suoi caratteri a tratti tipicamente Alpini, fu fondata in periodo preromano da... continua

NEWSLETTER
SEGUICI SU
facebook twitter google
CATEGORIE PIÙ RICERCATE
INFORMAZIONI PRATICHE

Contatti

Termini e condizioni

VISITITALY PER LE AZIENDE

Richiedi informazioni commerciali in merito ai nostri servizi online direttamente ai nostri esperti. Accedi alle pagine dedicate alle aziende

Oppure chiamaci al numero

help desk
HELP DESK
0289368926

da lunedì a venerdì

dalle 09.00 – alle 13.00

dalle 14.00 – alle 18.00