Indirizzi utili Foto

VACANZE


Provincia di Carbonia Iglesias

VACANZE IN PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

Stai organizzando la tua vacanza nei dintorni di Carbonia Iglesias? Vuoi scoprire tutte le informazioni su Carbonia Iglesias e la sua provincia? Su Visititaly trovi le guide turistiche scritte dalla redazione e le esperienze di viaggio dei navigatori che, come te, hanno scelto la provincia di Carbonia Iglesias come meta per le proprie vacanze. Su questa pagina scopri tutte le proposte più interessanti e le idee vacanza 2019 nella provincia di Carbonia Iglesias e dintorni con i suggerimenti di viaggio di Visititaly.

CARBONIA-IGLESIAS UNA SOLA PROVINCIA

scritto da Silvia Spina

Ostuni città bianca

Questa provincia è stata recentemente fondata dalla riallocazione delle quattro province della Regione autonoma della Sardegna, è situata sul versante sud-occidentale dell’'isola, e include solo i ventitré comuni. Il nome l’ha preso dalle due grandi città, Carbonia e Iglesias, ognuna di loro conta verso i trenta mila abitanti.

Iglesias si trova in un paesaggio collinare ai piedi delle montagne, a soli 15 km dal mare in mezzo alla natura incontaminata. Si vede ancora la vecchia cinta muraria con le torri, le piccole stradine, piazzette con bar e caffè. Sopra la città sorge il Castello Salvaterra, una testimonianza della ricchezza della città vecchia, che prima viveva di miniere di carbone. Il centro è zona pedonale, e vale la pena parcheggiare le auto al di fuori, anche perché nei vicoli stretti a volte non c’è modo di passare.

Il margine settentrionale della Montagne Sulcis nella costa si trova Carbonia, la città del carbone. Questa è poco turistica, e non ha lunga storia, è stata fondata solo nel 1936 da Mussolini, per le miniere di carbone. Dopo essere state aperte le miniere, è diventata popolata questa zona. Tuttavia, poiché la qualità della lignite era troppo scarsa, quindici anni più tardi, hanno chiuso anche l'ultima miniera, e i minatori hanno lasciato la città. La struttura della città è moderna, con strade dritte ed edifici grigi. Come attrazioni turistiche si possono visitare la Piazza Roma e il Museo Archeologico.

L'entroterra della provincia è tipico sardo, con una natura incontaminata, pastori, pecore e piccoli villaggi. La costa ha numerose piccole baie e isole, che sono facilmente raggiungibili dalle città con la nave.
Questa provincia è consigliata per chi vuole rilassarsi nella natura e non pretende il servizio lussuoso dei centri turistici affollati.

  • Cala Domestica
    Cala Domestica
  • Scogliera nido dei passeri
    Scogliera nido dei passeri
  • Isola del toro
    Isola del toro

CARBONIA-IGLESIAS: UNA PROVINCIA FORMATA DA DUE GRANDI CITTÀ

scritto da Federico Ruiz

Ostuni città bianca

Questa provincia è stata recentemente fondata dalla riallocazione delle quattro province della Regione autonoma della Sardegna, è situata sul versante sud-occidentale dell’'isola, e include solo i ventitré comuni. Il nome l’ha preso dalle due grandi città, Carbonia e Iglesias, ognuna di loro conta verso i trenta mila abitanti.

Iglesias si trova in un paesaggio collinare, ai piedi delle montagne, a soli 15 km dal mare, in mezzo alla natura incontaminata. Si vedono ancora la vecchia cinta muraria con le torri, le piccole stradine, piazzette con bar e caffè. Sopra la città sorge il Castello Salvaterra, una testimonianza della ricchezza della città vecchia, che prima viveva di miniere di carbone. Il centro è zona pedonale, e vale la pena parcheggiare le auto al di fuori, anche perché nei vicoli stretti a volte non c’è modo di passare.
Il margine settentrionale della Montagne Sulcis nella costa si trova Carbonia, la città del carbone. Questa è poco turistica, e non ha lunga storia, è stata fondata solo nel 1936 da Mussolini, per le miniere di carbone. Dopo essere state aperte le miniere, è diventata popolata questa zona. Tuttavia, poiché la qualità della lignite era troppo scarsa, quindici anni più tardi, hanno chiuso anche l'ultima miniera, e i minatori hanno lasciato la città. La struttura della città è moderna, con strade dritte ed edifici grigi. Come attrazioni turistiche si possono visitare la Piazza Roma e il Museo Archeologico.

L'entroterra della provincia è tipico sardo, con una natura incontaminata, pastori, pecore e piccoli villaggi. La costa ha numerose piccole baie e isole, che sono facilmente raggiungibili dalle città con la nave.
Questa provincia è consigliata per chi vuole rilassarsi nella natura e non pretende il servizio lussuoso dei centri turistici affollati.

  • Porto Pino
    Porto Pino
  • Chiesa di San Leonardo
    Chiesa di San Leonardo

Province

Comprensori

cerca CERCA
NEWSLETTER
SEGUICI SU
facebook twitter google
CATEGORIE PIÙ RICERCATE
INFORMAZIONI PRATICHE

Contatti

Termini e condizioni

VISITITALY PER LE AZIENDE

Richiedi informazioni commerciali in merito ai nostri servizi online direttamente ai nostri esperti. Accedi alle pagine dedicate alle aziende

Oppure chiamaci al numero

help desk
HELP DESK
0289368926

da lunedì a venerdì

dalle 09.00 – alle 13.00

dalle 14.00 – alle 18.00