Indirizzi utili Foto

VACANZE


Pantelleria

PUNTI D'IMMERSIONE NELL'ISOLA DI PANTELLERIA

scritto da Tiziana S.

Ostuni città bianca

L'isola di Pantelleria vanta svariati punti in cui effettuare immersioni che possono risultare facili o difficili tenendo conto della profondità da raggiungere e del paesaggio che si desidera ammirare.


E' possibile ad esempio visitare il peschereccio libico "Ras Jedir" che si incagliò trasportando clandestini e dal 2002 si trova nella baia di Cala di Tramontana, in assetto di navigazione. Dagli oblò si potrà constatare come gli abitanti del Mediterraneo hanno fatto di questo relitto la loro nuova dimora, dalle cernie ai saraghi. 

Tra Cala Levante e Cala Tramontana si erge dalle profondità del mare sino a 35 mt. d'altezza il faraglione di Punta Tracino che per la limpidezza dell'acqua offre una delle più entusiasmanti immersioni di Pantelleria. Facendo il giro attorno al masso si incontrano fra gli asteroides branchi di saraghi, cernie ricciole e pesce azzurro ma la parte piu' interessante è scoprire come questo sia il regno di dotti e gorgonie multicolore e di massi franati di un rosso porpora abbagliante puntinato di sabbia bianchissima. 

Proseguendo a sud rispetto al Faraglione incontriamo un altro punto di immersione è a Martingana. La discesa avviene lungo una lingua di roccia vulcanica che degrada dolcemente nella sabbia. Il fondale è ricco di gamberetti, polpi, murene, cernie brune, aragoste, dentici e ricciole. Non sarà raro incontrare delle reti antiche o delle ancore perdute in mare. 

Da Martingana si procede verso Punta Li Marsi dove oltre alla parete che discende lievemente verso il fondo, è possibile vedere a 32 mt stazionare una mina.

Il punto più a sud dell'isola è la Balata Dei Turchi, una conca prima rocciosa e poi completamente sabbiosa, che raggiunge la profondità di appena 20 mt. Saraghi, cefali e murene scorrazzano su un letto di Posidonia oceanica, che ricopre il fondale. 

Sul lato ovest proseguendo nel giro dell'isola alla ricerca dei migliori posti per fare delle immersioni, è da menzionare Nikà, un angolo speciale in cui immergersi, e per le guglie ricoperte di rose,e per le spugne magnifiche in cui navigano indisturbati dentici e ricciole, oltre ai barracuda; interessante per chi apprezza la fotografia subacquea. 

Risalendo verso nord, incontriamo Taglio di Scauri dove si effettuano immersioni sino a 40 mt.Il fondale di sabbia è abitato da aragoste, dentici e ricciole, mentre più su a Punta Tre Pietre la cosa che lascierà senza parole sarà la parete rocciosa ricoperta da coralli, sferococchi e colonie di axinelle. 

Ultima tappa del giro è Punta Fram, luogo ideale per immersioni anche oltre i 50 mt. Questo è il luogo più adatto per scattare delle meravigliose fotografie subacquee ricco com'è di numerose varietà di pesci.

  • Diving a Pantelleria
    Diving a Pantelleria

PANTELLERIA: ALTRE GUIDE

NEWSLETTER
SEGUICI SU
facebook twitter google
CATEGORIE PIÙ RICERCATE
INFORMAZIONI PRATICHE

Contatti

Termini e condizioni

VISITITALY PER LE AZIENDE

Richiedi informazioni commerciali in merito ai nostri servizi online direttamente ai nostri esperti. Accedi alle pagine dedicate alle aziende

Oppure chiamaci al numero

help desk
HELP DESK
0289368926

da lunedì a venerdì

dalle 09.00 – alle 13.00

dalle 14.00 – alle 18.00