Indirizzi utili Foto

VACANZE


Merano

VACANZE MERANO

Stai organizzando la tua vacanza a Merano? Vuoi scoprire tutte le informazioni su Merano? Su Visititaly trovi le guide turistiche scritte dalla redazione e le esperienze di viaggio dei navigatori che, come te, hanno scelto Merano come meta per le proprie vacanze. Su questa pagina scopri tutte le proposte più interessanti e le idee vacanza 2017/2018 a Merano e dintorni con i suggerimenti di viaggio di Visititaly.

Incastonata tra alte montagne, Merano, è una meta turistica dal fascino indiscusso, anche grazie al suo clima mite e alla bellezza del paesaggio. Con i suoi quasi 40000 abitanti, è la seconda città più popolosa ma è anche una delle attrazioni della provincia di Bolzano, in Trentino. Passeggiando tra le vie del suo centro storico, le stesse vie percorse dai regnanti europei nei secoli passati, potrete ammirare i suoi meravigliosi palazzi in stile liberty e dalle linee neoclassiche, le sue case trecentesche e le sue chiese gotiche. Senza dimenticare i caratteristici negozietti, nei quali potrete trovare tutto quello che cercate, e i ristoranti che propongono menù di qualità, per far assaporare ai turisti la bontà della cucina trentina.

Il periodo ideale per visitare Merano è l'inverno. Con l'avvicinarsi del periodo Natalizio, infatti, le vie lungo il fiume Passirio si riempiono di piccole casette di legno illuminate e prende il via il famosissimo Mercatino di Natale. Vi ritroverete immersi in un'atmosfera da fiaba, circondati dalle vette delle montagne, tra fiocchi di neve bianca che cadono dal cielo, alberi addobbati a festa e il profumo dei dolci e delle bevande calde speziate, potrete sentirete davvero il calore e la magia di questa ricorrenza. Questo è anche il modo migliore per conoscere e scoprire l'artigianato e i prodotti tipici locali. In ogni casetta, infatti, potrete trovare manufatti artistici realizzati a mano, regali speciali per amici e parenti e molti piatti della gastronomia trentina. Una vacanza invernale a Merano è come una fiaba!

Ma la stagione fredda è anche il momento migliore per visitare le rinomate Terme di Merano. Conosciute in tutta Europa, richiamano turisti da oltre duecento anni; anche la principessa Sissi, sovrana d'Asburgo le conosceva e amava. Le proprietà benefiche di queste acque ricche di radon, sono davvero molteplici: assicurano un effetto calmante e ipotensivo per il corpo, ma anche per la mente. Non solo, offrono anche benefici a chi soffre di problemi respiratori come asma o riniti. Ma, oltre che per le loro virtù, queste terme sono conosciute anche per il loro fascino suggestivo. Con oltre 25 vasche, molte delle quali poste all'esterno, saune e centri fitness, potrete rilassarvi e allo stesso tempo godervi la bellezza del paesaggio circostante.

Anche nella stagione estiva potrete però trovare numerose attrazioni e divertimenti per una vacanza a Merano. Nei dintorni di Merano, infatti, sorgono numerosi e maestosi castelli, che furono antica residenza di principi ed imperatori di tutta Europa e che oggi è possibile visitare, per ammirare tutto il loro splendore. Inoltre, se amate lo sport, avrete modo di percorrere le molte passeggiate a Merano, naturalistiche suggestive, che partono nelle vicinanze di Merano

Infine, dal 1992, questa città è diventata sede di una rassegna dedicata ad uno dei prodotti italiani più conosciuti al mondo: il vino. Ogni anno, infatti, il Merano Wine Festival raduna appassionati ed intenditori per quattro giorni dedicati interamente al mondo vitivinicolo. Un evento da non perdere per gustare il meglio dell'offerta vinicola Trentina ed italiana e , magari, concedersi una vacanza enogastronomica a Merano.

Una gita a Merano potrà soddisfare le esigenze più diverse, ogni momento dell'anno è il migliore per vedere questa splendida città e conoscere la sua cultura e il suo territorio.

Questa è la pagina delle guide turistiche per una vacanza a Merano: clicca qui se stavi cercando appartamenti vacanza a Merano

MERANO – UNA PASSEGGIATA SULLA VIA TAPPEINER

scritto da Sara Benedetti

Ostuni città bianca

La città vecchia di Merano, con i suoi palazzi robusti dalle facciate dipinte e dalle finestre piccole, le quasi millenarie porte di pietra della città sono la parte più modesta della cittadina. Questa fa un vero e proprio contrasto alla parte più nuova, romantica con i palazzi della Belle Epoque e Jugendstil di colori pastelli, con i giardini ed i viali con le loro piante mediterranee.

La più bella è la passeggiata lungo il Passirio, che ho fatto anche l'ultima volta che c'ero. Sono poi passata sul ponte per proseguire sul lato della parte più vecchia della città, fino alla ruina del Castel San Zeno. Di qua comincia però una delle più belle passeggiate che uno può intraprendere qui in zona.

Ho proseguito sulla serpentina fino alla Via Tappeiner, che sale sul Monte Benedetto in mezzo ad allori, olivi, cedri, lecci, mirtilli, cipressi e palme. Ma non solo, questo è anche terra del vino e mi rincresce di non essere venuta dopo la vendemmia, quando le vigne si colorano di centinaia di sfumature.

Visto che non ero ancora stanca, ho proseguito la passeggiata su questo sentiero, per arrivare alla fine al paese e castello Tirolo. Il castello, che risale al XII. secolo, era il nido dei Conti di Tirolo ed oggi è un museo. Però non oggi, non per me, siccome il sole sta tramontando ed è troppo tardi per visitarlo. Rimango stordita dalle mura massicce, dalle torri, dal cortile con il balcone rotondo, coperto di edera, dagli stemmi dipinti e mi immagino, come sarà la sala del trono: buio e severo.

Di qua ho preso la funivia per ritornare in città e vado a cenare al vicino “Conti di Merano” (Rennweg 78), dove 200 anni fa fu catturato dai francesi l'eroe tirolese Andreas Hofer e brindo tra me e me alla sua.

MERANO – I GIARDINI DEL CASTEL TRAUTTMANSDORF

scritto da Cinzia Gadda

Ostuni città bianca

Ho passato una intera giornata in questo parco meraviglioso, ma devo tornare ancora, perché non ho potuto vedere ancora tutto. E' una vera “selection” della bellezza della natura ciò che ho visto. Il castello stesso, al quale il giardino appartiene, sembra essere un buon proposito per il piccolo paradiso sottostante.

Ho visitato nella sezione mediterranea l'oliveto più settentrionale dell'Italia e mi sono seduta ai piedi dell'olivo che ha 700 anni, forse il più anziano del tutto il territorio! Non c'è ombra di dubbio, perché questo albero è il simbolo della vita e della pace: dieci minuti passati nella sua vicinanza rigenera corpo e l'anima.

Mi hanno impressionata di più quelle piante ed ambienti ricreati qui con raffinatezza, che in Italia o in Europa non si incontrano. Come i boschi del mondo con degli esemplari meravigliosi di alberi del lontano Giappone, Cina, le Americhe, le selci che sono le piante-madri di ogni pianta terrestre. Le piantagioni “in miniatura” del tè, la risaia non sono trovabili in tutti gli orti botanici!

Non sono più arrivata ai pappagalli, al punto più alto del giardino, o al labirinto delle siepi all'italiana, alla passeggiata di Sissi o ai campetti altoatesini, per questi devo tornare nella prossima primavera. Ma prima di lasciare questo paradiso terrestre ho passato più di un'ora seduta nel giardino giapponese, dove a seconda di principi antichissimi le piante, le pietre, l'acqua, la luce prendono parte di un gioco tutt'altro che casuale.

Province

Comprensori

cerca CERCA
  • Hotel Terme Merano: un viaggio tra natura e tradizione

    scritto da Redazione Visit Italy

    L'Hotel Terme Merano è la casa del benessere, della serenità e della gioia di vivere! Dimenticare per qualche tempo lo stress che accompagna il quotidiano, è un desiderio che si avvera nell'Hotel che sorge proprio nel... continua

  • Hotel Terme Merano: tra eleganza e relax

    scritto da Redazione Visit Italy

    Con i suoi ambienti esclusivi e dotati di ogni confort, l'Hotel Terme Merano sorge nel cuore della città. A pochi passi dall'albergo, infatti, si raggiunge la piazza più grande di Merano, famosa per i suoi portici... continua

Il comune di Merano in provincia di Bolzano; ha come patrono san Nicolò festeggiato il 6 dicembre. Il comune è diviso in frazioni: Maia Alta (Obermais), Maia Bassa (Untermais), Quarazze (Gratsch), Sinigo (Sinich). Gli abitanti di Merano si chiamano meranesi/Meraner[1]

E' un comune montano trentino e altoatesino di circa 36811 abitanti. Ha una superficie territoriale di 26.33 km² e si trova a 325 metri sul livello del mare. Merano fa parte del Comprensorio Val Passiria. Di particolare interesse vicino a Merano possiamo trovare: Bolzano, Cornedo, Moso in Passiria, Racines.

I più importanti luoghi d'interesse di Merano sono: Castello Principesco, Castello Trauttmansdorff, Giardini di Castel Trauttmansdorff, Kurhaus, Raccolta Russo-Ortodossa, Museo Ebraico, Museo della Donne "E. Ortner", Passeggiata Tappeiner.

NEWSLETTER
SEGUICI SU
facebook twitter google
CATEGORIE PIÙ RICERCATE
INFORMAZIONI PRATICHE

Contatti

Termini e condizioni

VISITITALY PER LE AZIENDE

Richiedi informazioni commerciali in merito ai nostri servizi online direttamente ai nostri esperti. Accedi alle pagine dedicate alle aziende

Oppure chiamaci al numero

help desk
HELP DESK
0289368926

da lunedì a venerdì

dalle 09.00 – alle 13.00

dalle 14.00 – alle 18.00