Indirizzi utili Foto

VACANZE


Diamante

VACANZE DIAMANTE

Stai organizzando la tua vacanza a Diamante? Vuoi scoprire tutte le informazioni su Diamante? Su Visititaly trovi le guide turistiche scritte dalla redazione e le esperienze di viaggio dei navigatori che, come te, hanno scelto Diamante come meta per le proprie vacanze. Su questa pagina scopri tutte le proposte più interessanti e le idee vacanza 2019 a Diamante e dintorni con i suggerimenti di viaggio di Visititaly.

DIAMANTE: GIOIELLO DELLA CALABRIA

scritto da Giacomo Lotri

Ostuni città bianca

Diamante è una ridente cittadina calabrese, sita nella provincia di Cosenza, e affaccia sul litorale tirrenico, nella parte nord della Calabria. La città è meta ideale per vacanze all'insegna del mare, delle spiagge; o ancora, per gli amanti della pratica di sport nautici o marini, per i quali offre numerose opportunità. Non da meno sono i luoghi storici d'interesse o la caratteristica Riviera dei Cedri, frutto per il quale Diamante è ampiamente rinomata in tutta Italia, ma anche nel mondo, dopo le esportazioni di cedro, arrivate sino agli Stati Uniti, che trovano profonde radici storiche. 

Il cedro ha influito anche sulla cultura culinaria della città, come così il famoso liquore che nasce dalla distillazione del frutto. Vale la pena sottolineare come i sette chilometri di litorale facciano della località uno dei posti più apprezzati in fatto di bellezza naturale ed incontaminata, soprattutto se pensiamo all'isola di Cirella, una delle due isole calabresi, che appartiene a Diamante. Qui la natura è incontrastata, quasi selvaggia e i fondali lasciano spazio a suggestive escursioni subacquee, in cui si potranno ammirare le tante specie di piante acquatiche, tra cui le più diffuse sono la Posidonia Oceanica e alcuni tipi di alghe. 

Come prima accennato, Diamante non è solo mare e sport, ma anche storia e cultura; è possibile, infatti, ammirare numerosi monumenti tra cui chiese storiche o i più moderni murales. I murales, per la maggior parte, sono stati realizzati negli anni 80, da un'idea di un pittore milanese, ma con origini calabresi. Le raffigurazioni presenti sono perlopiù di stampo religioso ed hanno subito delle modificazioni nel corso degli anni, come così delle aggiunte. Sia d'interesse storico che marino, è il lungomare vecchio della cittadina, da cui si può godere di una vista mozzafiato sulle barche ormeggiate e sul restante paesaggio, specialmente di notte. 

Indubbiamente, per il modo in cui si stagliano sul mare e le curve sinuose che compongono gli scogli e le baie presenti sulla costa, la Riviera dei Cedri è l'area più incantevole di tutta la regione calabrese; il tutto viene condito ancor meglio dalla presenza delle due splendide isole di Cirella e Dino, e dalla presenza di molte grotte marine, raggiungibili via mare. 

L'isola di Cirella è famosa per la sua forma a balena, con un'altezza che non supera i 38 metri, ma ha la medesima lunghezza in profondità, ossia i fondali sprofondano nel mare per circa 40 metri, creando suggestive insenature e grotte in cui è possibile ammirare la flora e la fauna marina, di cui l'isola pullula. 

L'isola di Dino, invece, raggiunge un'altitudine maggiore ed è il paradiso delle rocce calcaree, con formazioni di stalagmiti e stalattiti nelle tantissime grotte naturali che la popolano. Fra queste le più incantevoli sono la Grotta Azzurra, la Grotta del Leone, la Grotta delle Sardine ed, infine, la Grotta del Gargiulo. Quest'ultima non è facilmente accessibile ed è visitabile solo da esperti sub dato che la sua apertura si trova a 19 metri sotto il livello del mare. 

Osservare dal mare queste bellezze, resta sicuramente il metodo migliore per apprezzarne nel modo più completo possibile la magnificenza; che sia una gita in barca o un'escursione subacquea, apprezzare dal mare questa natura renderà la vacanza indimenticabile. La limpidezza delle acque consente di praticare snorkeling, ossia nuotare con maschera e boccaglio a pelo d'acqua, così da osservare il fondale; altro sport da poter praticare è il diving, grazie alle tante grotte e alle insenature sommerse. Infatti, Diamante è una località di culto per gli appassionati di questo sport che ne fanno uno stile di vita. 

E se l'unica voglia che si ha è quella di godersi il sole della Calabria, le spiagge del litorale si prestano benissimo a questa esigenza, sia per la loro lunghezza che per la loro sabbia finissima. Con le spiagge bianche, quasi hawaiane, il blu del mare luccica e rende Diamante un vero paradiso turistico. Ma gli appassionati dello sport possono godere dei loro passatempi preferiti anche dedicandosi al divertimento sulla sabbia, vale a dire praticando beach volley o fare una bella partita di beach soccer. In questo senso, il litorale è fornitissimo ed attrezzato, con i molti lidi rinomati, per soddisfare tutte le esigenze dei turisti che scelgono di trascorrere il loro periodo di vacanza nel posto, offrendo noleggio di moto d'acqua ad esempio, così come pratiche sportive più estreme adatte a chi vuol fare il carico di adrenalina. 

Diamante e tutta la Riviera dei Cedri non sono solo parte di uno stupendo habitat marino, ma posseggono anche una parte montana, ugualmente bella e selvaggia, da esplorare e gustare con escursioni o, per i più sportivi, divertendosi a praticare i vari sport possibili nel luogo. Gran parte del territorio della Riviera, ricade in uno dei più grandi parchi italiani, ossia il Parco del Pollino, che si estende tra Calabria e Basilicata, e qui la vegetazione presente è, senza dubbio, quella della macchia mediterranea con cime che raggiungono i 2000 metri, ruscelli, torrenti, valli e gole che arricchiscono i corsi d'acqua. Lao è il maggiore fiume compreso nel territorio di Diamante, attorno il quale è presente una folta fauna tra cui lepri, cinghiali e volpi, a cui si aggiungono tante specie di volatili; tra questi i più diffusi sono i fagiani, l'aquila reale ed i corvi imperiali. La valle del fiume Lao è caratterizzata da numerose grotte ed antri, che racchiudono la vegetazione del posto, ma non solo: proprio nella Grotta del Romito, una delle più grandi, negli anni scorsi fu ritrovato un disegno rupestre, forse lasciato da popoli primitivi. La zona abbonda di reperti storici e di testimonianze della storia passata, tanto che numerosi sono i ritrovamenti di scheletri, ossa, utensili e altri dipinti preistorici, datati secondo gli studiosi al Paleolitico. 

In questo paradiso incontaminato, i modi per goderne brulicano cominciando da gite in bici, meglio se si tratta di una mountain bike, ottima per quel tipo di terreno o di territori boschivi. A proposito di boschi e sentieri, altro sport praticabile è il trekking, l'ideale tra valli e percorsi naturali da favola, immersi nella natura e nella bellezza sia della fauna che della flora locale. 
Per i turisti spericolati, un'esperienza da non perdere è fare rafting scendendo lungo il corso del fiume, con un gommone, appunto chiamato raft, e lasciarsi portare dalla corrente del corso d'acqua stesso, tenendo la direzione con una pagaia. L'escursione dell'ambiente montano può essere fatta preferendo un mezzo più comodo e meno sportivo, come l'uso di un quad, uno speciale motore che può essere guidato su pendenze e su terreni montuosi, raggiungendo comodamente tutti i punti d'interesse. L'unica pecca è che per condurre un quad è necessaria la patente, che sia di tipo A o di tipo B; quindi se non si possedesse sarà necessario essere guidati da un pilota specializzato. 

Tuttavia, il Lao non è l'unico fiume che scorre indisturbato nei pressi di Diamante; l'Argentino è un altro corso d'acqua attorno al quale si crea la valle omonima, spettacolare rispetto a quella succitata poiché è costituita da una serie di rocce che finiscono a strapiombo lungo il percorso del fiume, circondato da una vegetazione florida e appariscente, formata perlopiù da felci, licheni e muschio, i cui più diffusi abitanti sono i caprioli ed i lupi. 

Tornando alla magnifica isola di Dino, c'è un altro tipo di esperienza impareggiabile, adatta ai più coraggiosi, ed è il parapendio, ossia gettarsi in volo da circa 650 metri di quota e sentire quasi di star volando. La preparazione e il decollo avvengono di fronte all'isola, e una volta raggiunta la quota stabilita, ci si getta. L'esperienza è aperta a tutti dato che, se non si ha previa preparazione e non si è specialisti di questo sport estremo, il volo avviene in coppia. Ogni principiante viene affiancato da un esperto di parapendio che farà in modo di guidare dal primo passo all'ultimo, istruendo sulle varie azioni da compiere prima e dopo il lancio. 

In conclusione, Diamante è una località dall'estrema bellezza, non solo marina come abbiamo visto; una vera perla del Tirreno dove ogni viaggiatore trova pace e divertimento, a seconda del tipo di vacanza che è intenzionato a trascorrere.

Province

Comprensori

cerca CERCA

Diamante si trova in provincia di Cosenza; ha come patrono Immacolata Concezione festeggiato il 8 dicembre e 12 agosto. Il comune è diviso in frazioni: Cirella. Gli abitanti di Diamante si chiamano diamantesi o adamantini

E' un comune del litorale calabrese di circa 5392 abitanti. Ha una superficie territoriale di 11.79 km² e si trova a 25 metri sul livello del mare. Diamante fa parte del Comprensorio Riviera dei Cedri. Di particolare interesse vicino a Diamante possiamo trovare: Praia a Mare.

NEWSLETTER
SEGUICI SU
facebook twitter google
CATEGORIE PIÙ RICERCATE
INFORMAZIONI PRATICHE

Contatti

Termini e condizioni

VISITITALY PER LE AZIENDE

Richiedi informazioni commerciali in merito ai nostri servizi online direttamente ai nostri esperti. Accedi alle pagine dedicate alle aziende

Oppure chiamaci al numero

help desk
HELP DESK
0289368926

da lunedì a venerdì

dalle 09.00 – alle 13.00

dalle 14.00 – alle 18.00